fbpx
Design e moda

Zaha Hadid: l’ultimo “regalo artistico” realizzato a Salerno

stazione 1E’ stata inaugurata, lo scorso 25 aprile, l’ultima opera di Zaha Hadid: architetto anglo-irachena spentasi improvvisamente a Miami, lo scorso 31 marzo, stroncata da un infarto a soli 65 anni.

Si tratta della stazione marittima di Salerno, terminal per traghetti e navi da crociera che si sviluppa su due livelli, per 4.500 mq complessivi, capaci di ospitare un ristorante, una grande sala d’attesa e la biglietteria.
L’inconfondibile tratto della matita dell’archistar, in questo caso ha tracciato le linee della scultorea stazione, realizzata in cemento, vetro e ceramica, situata tra il porto commerciale e il lungomare.

Immaginata come un’ostrica luminosa sospesa sul mare, la sua copertura/guscio funge da barriera frangisole nelle calde estati salernitane.

Tantissime le sue grandi opere sparse in tutto il Mondo, non sono mancati inoltre i riconoscimenti al suo straordinario talento con la vittoria del prestigioso Premio Pritzker, considerato il Nobel dell’architettura (prima donna a vincerlo) e, con la medaglia d’Oro del Royal Institute of British Architects, anche in questo caso prima donna a ricevere tale riconoscimento.

Zaha Hadid è stata e sarà considerata un vero e proprio genio, le cui opere, alcune ancora da realizzare, consacreranno in futuro la sua immortalità.

Roberto Campagna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.