fbpx
Sport

Buio pesto per l’Akragas: sesta sconfitta consecutiva e “manita” della Fidelis Andria

akragas fidelis andriaPer la quindicesima giornata di campionato del Girone C di Serie C, l’Akragas di mister Di Napoli rimedia la sua sesta sconfitta consecutiva. Il match va alla Fidelis Andria che cala la “manita” conquistando i tre punti.

Con la sconfitta di oggi i biancazzurri si confermano fanalino di cosa della classifica, rimanendo a soli nove punti. Una vera “emergenza” ora quella vissuta dall’Akragas che non riesce a trovare la vittoria dallo scorso 23 settembre (0-1 contro la Casertana ndr).

La cronaca della gara vede partire subito “forte” le due formazioni con gli ospiti che si fanno subito pericolosi al 6′ minuto con una bella triangolazione fra Esposito e Nadarevic che costringe Vono al miracolo. Dopo sette minuti è ancora Nadarevic che trova Barisic in un’azione di contropiede che invola Lattanzio che però manda alto. L’Akragas cerca di reagire e al 22′ ci prova con Parigi, ma palla che finisce angolo. Sugli sviluppi tacco di Vicente che però non inquadra la porta avversaria. La rete per gli ospiti arriva però al 35′ con Curcio; bella la rete da calcio piazzato che trova l’incrocio dei pali con Vono che non può nulla. Akragas zero, Fidelis Andria uno.

Subito lo svantaggio altra “tegola” in casa Akragas con l’infortunio di Pisani che costringe mister Di Napoli al cambio: al suo posto entra Russo.

Dopo tre minuti di recupero, le squadre vanno al riposo. Alla ripresa sono i pugliesi che sembrano più in gara, cercando il raddoppio prima con Lattanzio e poi con Barisic. L’Akragas cerca di reagire e Sepe ci prova al 52′ con Maurantonio costretto agli straordinari. Passano i minuti ed è l’Akragas che cerca di assediare con continuità la metà campo avversaria alla ricerca di uno spiraglio per il pareggio. Ma proprio quando il momento per i siciliani sembra essere dei migliori, ecco pronta la “mazzata” al 74′ con Scaringella che di testa insacca dopo l’ottimo cross di De Giorgi sulla fascia destra. Un brutto colpo per l’Akragas che solo dopo due minuti deve subire la terza rete sempre con Scaringella che finalizza al meglio l’assist di Manel da pochi passi. Ed è sempre il numero 13 della Fidelis Andria che al minuto 78 cala il tris personale, portando così i suoi alla vittoria finale.

Per i padroni di casa, la “magra” consolazione della rete della bandiera nei minuti di recupero ad opera di Salvemini, alla quale, pochi secondi dopo, arriva la pronta risposta dei pugliesi con Manel che decide di fare tutto da solo e dal limite dell’area fa partire un bolide che non lascia scampo a Vono. Akragas uno, Fidelis Andria 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.