fbpx
Italia

Come Creare un cartellone Pubblicitario

COS’E’ UN CARTELLONE PUBBLICITARIO?

Una tattica pubblicitaria altamente efficace è il cartellone pubblicitario che, collocato lungo le strade del centro occupate e le autostrade, usa immagini accattivanti e slogan brillanti per attirare l’attenzione dei passanti e degli automobilisti.
Dato che tutti i tabelloni affissi hanno solo pochi secondi per ottenere l’impatto voluto, è spesso difficile architettare la giusta progettazione pubblicitaria per questo genere di mezzo di comunicazione di massa.

Difatti, il più delle volte per creare un cartellone pubblicitario passano mesi, dato che l’azienda o chi l’organizza deve escogitare l’esatta strategia che serve per promuovere e far usare un determinato tipo di prodotto o servizio, presentato in questa forma di pubblicità utilizzata in tutto il mondo.

É bene sapere che la realizzazione dei cartelli pubblicitari, nonostante l’esistenza delle tecnologie digitali, che già da tempo hanno monopolizzato il mondo del marketing, rappresenta tutt’oggi un’attività particolarmente stabile e diffusa praticata dai graphic designer che, grazie questa, evidenziano le loro capacità creative, conoscenze di specifiche tecniche esecutive e trucchi del mestiere.

COSA BISOGNA FARE PER CREARE UN CARTELLONE PUBBLICITARIO?

Per prima cosa, per creare un cartellone pubblicitario bisogna scegliere il tema, in modo che questo possa simboleggiare quel che si vuole pubblicizzare.
Si deve analizzare, a fondo, l’argomento prediletto per conoscerlo sotto ogni suo aspetto, studiando bene i colori da dover organizzare, per tonalità, per poter azzeccare la combinazione cromatica più gradevole e, dunque corretta per accordo o per contrasto.

Per fare un manifesto serve un’ immagine che, sinteticamente esprime la nota informativa o pubblicitaria e uno slogan che dev’essere conciso, suggestivo, facile e comprensibile dato che questo tipo di media entra nel campo visivo di chi l’osserva per strada a piedi o in macchina solo per qualche attimo, tempo che, di certo è troppo breve per poter leggere lunghe e complicate frasi.

Per creare un buon manifesto la comunicazione si deve affidare di più alle figure e non alle parole.

SERVONO FORME SEMPLICI

Per creare un cartellone pubblicitario non bisogna assolutamente cercare forme complesse ma buone, accattivanti e soprattutto semplici perchè la pubblicità che si vuole realizzare con questo tipo di media deve contenere un messaggio rapido, diretto, minimizzato e chiaro.

SERVONO IMMAGINI

Anche le immagini contenute nel manifesto hanno un ruolo importante in quanto servono per trasmettere perfettamente l’avviso promozionale a chi cammina a piedi, per strada e a tutti gli automobilisti.
Uno dei trucchi del mestiere, dei quali si è scritto precedentemente è quello di organizzare figure in maniera affascinate e, al tempo stesso strana in modo da poter attirare immediatamente e del tutto chi li osseva, come i disegni con effetto quasi strappato o, bruciato oppure, macchiato, tanto che, in tal modo, chi realizza il cartellone rafforza la capacità comunicativa degli stessi elementi creati per fare un’eccellente pubblicità.

SERVE PRATICARE L’USO CREATIVO DELLE PROPORZIONI

Un’altra strategia da dover adottare, per far nascere quel che è oggetto d’argomento potrebbe essere quella di manipolare le scale di grandezza delle figure, giocando con le dimensioni, tanto da praticare l’uso creativo delle proporzioni che rendono, di certo il cartellone pubblicitario ancor più efficace dal punto di vista comunicativo.

SERVONO LE SOVRAPPOSIZIONI

Chi crea un cartellone pubblicitario deve cercare, come si è sempre scritto, di attirare perfettamente l’attenzione del passante e, di certo, può farlo organizzando nello stesso manifesto sovrapposizioni di superfici grafiche e di scritte che, di sicuro catturano il pubblico che li osserva in modo che il messaggio promozionale venga del tutto evidenziato ed assorbito.

SERVE INSERIRE IL LOGO

Considerando che il manifesto serve per pubblicizzare una determinata azienda, nel crearlo si deve inserire il marchio della stessa. Sia il logo che lo slogan, senza guastare la bellezza e l’armoniosità del lavoro finale, devono essere organizzati a caratteri grandi, dato che si devono leggere da lontano e, spesso in presenza di pioggia o, nebbia che, di certo disturba la visibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.