fbpx
Regioni ed Enti Locali

Costruzione del nuovo viadotto Milena: soddisfazione del Cartello Sociale della provincia di Agrigento

Il Cartello Sociale della provincia di Agrigento, formato dall’Ufficio di Pastorale Sociale dell’Arcidiocesi e dalla CGIL, CISL e UIL esprime la propria soddisfazione per la pubblicazione dell’esito del Bando di gara per la costruzione del nuovo viadotto Milena.
Tra le emergenze segnalate nell’ambito delle criticità che caratterizzano il sistema viario nella provincia di Agrigento e che sono state poste all’attenzione delle autorità competenti con la grande manifestazione popolare del 25 gennaio del 2020 era compreso il viadotto Milena che da diversi anni crea una strozzatura al km 39,800 della SS 189 e vede la presenza di un semaforo che regola la circolazione a senso unico alternato.
Oggi sula Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato l’esito del bando di gara finalizzato ai lavori di costruzione del nuovo viadotto Milena, che presenterà tre campate per 170 metri complessivi, e sostituirà quella esistente, attualmente soggetta a limitazioni della viabilità.
I lavori di costruzione del nuovo viadotto non comporteranno ulteriori disagi in quanto verrà realizzato in affiancamento a quello esistente, che continuerà ad essere percorribile pur soggetto alle attuali limitazioni e che sarà demolito soltanto in seguito al completamento della nuova opera, in modo da non interrompere la viabilità in esercizio lungo l’importante arteria stradale.
Un altro tassello, si legge ancora nella nota del Cartello Sociale, si aggiunge alla lista delle promesse mantenute grazie all’impegno del sottosegretario Cancelleri, al ruolo di regia è di vigilanza della Prefettura e alla spinta da basso coordinata dalle forze sociali e dalla Chiesa agrigentina.
Ancora rimane tanto lavoro da fare per consentire alla provincia di Agrigento di uscire dalla marginalità nella quale è stata finora confinata ma le conquiste di questo ultimo anno consentono di guardare con fiducia al futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.