fbpx
Osservatorio consumatori

Dpi, dispositivi di protezione individuale e mascherine, quanto sono importanti

Sono sempre più sulla bocca di tutti parole che fino a pochi anni fa ignoravamo, come ad esempio Dpi, Mascherine, Igienizzanti e tutta un’altra serie di termine medici. I Dpi ad esempio sono tutta quelle serie di misure e precauzioni che vengono considerati dispositivi di protezione individuale, ovvero che proteggono dall’ eventuale contagio una persona.

I gel igienizzanti sono ulteriori misure di precauzione che oggigiorno utilizziamo tutti nella vita quotidiana, e le mascherine, con le loro diverse caratteristiche, sono diventate praticamente accessori abbinabili agli outfit.

Ma, mettiamo da parte il lato più modaiolo e concentriamoci sul punto fondamentale, ovvero l’importanza dei dispositivi di protezione individuale e delle mascherine.

La mascherina protettiva può essere a tutti gli effetti considerata una mascherina antibatterica, poiché il suo scopo è proprio quello di non far passare i germi e i batteri patogeni attraverso di essa.

Mascherine e Dpi, quali sono le differenze?

Se ad una prima impressione può sembrare che i dispositivi di protezione individuale siano la stessa cosa delle mascherine, facendo attenzione in maniera approfondita si nota una certa differenza: non tutte le mascherine sono considerate dispositivi di protezione individuale (DPI)

I dispositivi di protezione individuale racchiudono solo un certo tipo particolare di mascherine; sono considerati Dpi le mascherine facciali che vengono utilizzate da personale sanitario e tutte le persone che possono avere un contatto molto stretto con virus e batteri senza poter mantenere una distanza di sicurezza.

Queste persone ovviamente necessitano di un tipo di protezione maggiore rispetto chi può mantenere distanze di sicurezza e non è costantemente esposto agli agenti patogeni.

Queste mascherine posseggono una certificazione standard che si differenzia a seconda dei paesi di fabbricazione;

  • Europea con certificazione CE, troviamo mascherine FFP1, FFP2, FFP3
  • Americana con certificazione FDA troviamo la N95 come mascherina più diffusa
  • Cinese con la mascherina KN95 come la più utilizzata.

 

Queste mascherine sono fabbricate in una maniera particolare che prevede una o più valvole per la fuoriuscita dell’aria.

La loro particolare conformazione infatti con valvola, è adatta alle persone che devono tenere la mascherina molto a lungo, in modo che risulti meno difficoltosa la respirazione.

Le mascherine dispositivi di protezione individuale, proteggono chi le indossa filtrando l’aria, ma non proteggono le persone che sono nell’ambiente circostante per via delle valvole di cui parlavamo prima.

Rimangono dei dispositivi fondamentali per tutte le persone che hanno l’assoluta necessità di proteggersi quanto più possibile, come appunto sanitari, forze dell’ordine e tutte le persone che hanno un contatto stretto e continuativo con il pubblico.

Mascherine chirurgiche e mascherine riutilizzabili

Altra cosa, invece, sono le mascherine chirurgiche e le mascherine riutilizzabili con filtro, vediamo di fare un po’ di chiarezza su questi prodotti di cui ormai abbiamo tutti quanti necessità di utilizzare.

Le mascherine chirurgiche sono mascherine monouso approvate dal ministero della salute sempre per un utilizzo sanitario.

Questo tipo di mascherine sono estremamente utili per evitare la fuoriuscita di “goccioline” le classiche goccioline derivanti dalla respirazione, il parlare, dagli starnuti o dalla tosse; non proteggono però in maniera ottimale dall’entrata delle stesse “goccioline” di conseguenza la protezione delle vie respiratorie non è da considerarsi perfetta.

Questo tipo di mascherine sono perfette per essere utilizzate dagli operatori sanitari come dentisti e chi lavora in sala operatoria, per evitare di contaminare l’ambiente di lavoro.

Le Mascherine riutilizzabili con filtro sono mascherine facciali di protezione delle vie aeree e respiratorie che hanno l’obiettivo di proteggere la persona dagli elementi presenti nell’aria. Questo tipo di mascherine, per le loro caratteristiche, si rendono perfetta per la vita di tutti i giorni; se in un primo momento erano utilizzate come protezione dall’inquinamento delle città, o nei luoghi molto affollati, ora con la pandemia da Coronavirus 19, si rivelano perfette per evitare la fuoriuscita delle famose “goccioline” così come l’entrata.

In questo modo si aiuta drasticamente nella riduzione della trasmissione del virus, proteggendo se stessi e tutte le persone che ci circondano.

Le aziende che producono questo tipo di mascherine non sono tutte uguali, quando si cerca il modello migliore per salvaguardare noi e le altre persone, è assolutamente fondamentale scegliere un prodotto di altissima qualità, che rispetti tutti gli standard e che dia garanzie; l’azienda Maskhaze, leder del settore, produce mascherine di ottima qualità con tutte le garanzie necessarie.

Quali sono le mascherine migliori?

A questa domanda è molto difficile riuscire a dare una risposta; i fattori da tenere in considerazioni sono troppi e soggettivi, non c’è quindi una risposta univoca, ma ce una risposta variabile.

Nella vita di tutti i giorni, se non si fanno lavori ad alto rischio come, ad esempio, operatori sanitari di ogni tipo o si deve avere a che fare con molte persone sconosciute in maniera continuativa e intensa, le migliori mascherine sono sicuramente quelle riutilizzabili con filtro, perché proteggono sia chi le indossa che le persone vicine dalle “goccioline” della respirazione e mentre si parla.

Queste mascherine oltre a proteggere dal possibile contagio dei patogeni proteggono anche da tutti gli elementi che si possono trovare nell’aria e che possono potenzialmente essere dannosi.

L’importanza delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale

In questi ultimi due anni, abbiamo visto quanto sia fondamentale l’utilizzo delle mascherine e di tutti i dispositivi di protezione individuale. Se fino a qualche tempo fa, era una scelta assolutamente personale, oggi si è trasformata in una necessità collettiva a livello sociale ed una responsabilità alla quale nessuno deve sottrarsi.

Come ormai dimostrano tutti gli studi che sono stati effettuati in questo periodo le mascherine sono assolutamente indispensabili e dei sistemi importantissimi per limitare il contagio e il diffondersi dell’epidemia di Coronavirus.

Inoltre, sono utili soprattutto quando si è a contatto con persone fragili, che necessitano di ripararsi da virus e batter in qualsiasi momento. Persone anziani, disabili o chi ha patologie respiratorie, ha spesso bisogno che chi gli sta attorno porti una mascherina, ameno per parte del tempo. Come anche chi assiste gli anziani non autosufficienti, che deve indossarla almeno quando si occupa dell’igiene della persona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.