fbpx
Sport

Il punto sul campionato di Serie A diAntonio David: c’era una volta CR7

Una Juve di carattere, una Juve tosta ma certamente sprecona in ogni giornata di campionato. Sono tante le palle che sbaglia in base al gioco messo in atto.

Tante, tantissime occasioni ogni partita che se realizzate almeno in parte si concluderebbero con quaterne o cinquine. Pur mantenendo la classifica rischia tanto alla fine degli incontri e questo è certamente è da condividere e migliorare. Un derby all’insegna del carattere e della sofferenza, con una linea difensiva alta svolta a fasi alterne e che deve rispecchiare il gioco offensivo di Sarri. Nota poco felice ultimamente, la poca reattività di CR7 che sembra avere una malavoglia di giocare o di cambiare marcia e vista anche le tante palle che sbaglia,per non dire delle punizioni. Un giocatore molto lontano dalle aspettative bianconere. Assieme a Bernardeschi in un ruolo che deve ancora trovare e un De Sciglio che non si capisca cosa ci faccia alla Juventus. Continua la nuvola su De Light ma questa volta il braccio era meno evidente della volta scorsa, ma con il piede decisivo per risolvere la questione Toro.

Inter che mantiene il passo e si alterna con i bianconeri nella prima posizione in classifica. Conte mantiene l’ambiente vivo e questo è il vero top player dei nerazzurri, nonostante mercato, infortuni e problematiche interne che vengono ben mascherate o meno dall’allenatore.

Una bella Roma mette sotto il Napoli che reagisce tardivamente e mette in cascina del fieno utile per quella zona Europa che tutti vogliono conquistare. Cori razzisti all’Olimpico hanno fatto parte di una breve sospensione della gara

E’ il Cagliari la vera rivelazione di questa prima parte di campionato. I Sardi si sono imposti sul campo dell’Atalanta per 2-0, una squadra ben quadrata che ha trovato la serenità ambientale con un mix dei giovani sconosciuti e veterani del campionato. Vittoria esterna dell’Udinese a Marassi contro un Genoa che ha Torino contro la Juve ha fatto la parte del leone. 1-3 per “l’allenatore per un giorno” Gotti che potrebbe avere un’altrea chance nella panchina friulana.

Partita calda a Verona contro il Brescia di Balotelli che, durante la partita prende il pallone per scagliarlo contro la curva del Verona che gli rivolgono cori ingiuriosi. Vincono gli scaligeri per 2-1. Pari tra Lecce e Sassuolo

Antonio David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.