fbpx
Regioni ed Enti Locali

Santo Stefano Quisquina: visita dell’IISS “Foscolo” di Canicattì per “studiare” l’Albergo Diffuso

Giornata di studio e ricerca a Santo Stefano Quisquina, per alcuni studenti dell’IISS “Ugo Foscolo” di Canicattì.
I liceali, infatti, stanno svolgendo il progetto EuroSTAR (Turismo sostenibile ed imprenditorialità in Europa) che coinvolge 5 Paesi Europei: Italia, Spagna, Portogallo, Cipro e Lituania.

Guidati dalla docente referente e coordinatrice del progetto, prof.ssa Clelia Curto, gli studenti si sono recati nei paese dei Monti Sicani per conoscere meglio l’albergo diffuso “Quisquina”.
Ad accoglierli nella, cosiddetta, “Stanza dei Nonni”, il Sindaco del paese montano, Francesco Cacciatore e la Presidente della Cooperativa “La Quercia Grande”, Romina Pizzo.
Le autorità hanno spiegato ai ragazzi degli indirizzi Scientifico, Classico e Linguistico com’è nato un AD nel nostro paese e come si sviluppa il turismo relazionale.
I ragazzi hanno poi visitato le unità abitative dell’A.D., il centro storico del paese, hanno fatto visita ad una masseria e visitato il Teatro Andromeda e l’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina.
“Abbiamo pensato di svolgere attività a livello locale – ha detto Clelia Curto – il progetto ha, infatti, il compito di fare ricerche sul campo. I risultati della ricerca verranno, poi, relazionati durante i meeting internazionali. L’Istituto ha studiato il turismo sostenibile che abbiamo nel nostro territorio. In particolare ci siamo soffermati sull’albero diffuso di Santo Stefano Quiquina. Abbiamo, così, visitato, la struttura ricettiva e altre realtà di turismo rurale, religioso, culturale e ambientale” .
Il poliedrico progetto EuroSTAR mira ad esplorare, condividere e preservare i tesori nascosti dell’Europa e allo stesso tempo a sviluppare lo spirito di imprenditorialità e di iniziativa dei nostri giovani studenti al fine di creare e avviare una loro start up legata al turismo responsabile e sostenibile supportata anche da un’app.
Si articola in due anni con lezioni e seminari tenuti da esperti daranno agli studenti una visione professionale del turismo sostenibile e dell’imprenditoria.
Durante il primo anno si focalizza l’attenzione sul turismo sostenibile in relazione all’ambiente, al patrimonio culturale e all’imprenditorialità.
Nel corso del secondo anno, il progetto si concentrerà sulla creazione di 5 aziende startup legate alturismo sostenibile dopo un’attenta analisi della regione, dell’ambiente, delle persone del luogo e dei loro stili di vita.
Secondo la strategia Europa 2020, per avere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, uno degli obiettivi è migliorare la qualità e l’efficienza dell’istruzione e della formazione. Attraverso questo progetto gli studenti impareranno a conoscere i siti del turismo sostenibile europeo, la storia e le tradizioni della propria e delle altre culture, l’importanza dell’ecologia e la necessità di proteggere la biodiversità naturale.

Luigi Mula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.