fbpx
Regioni ed Enti Locali

Unime, presentato al Dicam il nuovo Master in “Social Media Manager

Ha preso il via il nuovo Master in Social Media Manager. E’ decollato mercoledì pomeriggio con un seminario sul tema “Giornalismo e Comunicazione d’Impresa nell’era dei social media” che si è svolto nell’Aula Magna del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne che ha promosso questo nuovo importante e innovativo percorso di formazione.

Ha aperto i lavori il Direttore del DICAM professor Giuseppe Giordano che è anche Direttore del Master, spiegando come dopo le positive due edizioni del Master in Manager della Comunicazione Pubblica il Dipartimento ha voluto rendere ancora più appetibile l’offerta attraverso questa nuova proposta. Il programma del Master è stato illustrato da Coordinatore Didattico, professor Francesco Pira, che ha sottolineato come “nei giorni scorsi la Regina Elisabetta su Linkedin ha pubblicato un annuncio proprio per reclutare un Social Media Manager che possa curare l’immagine dei reali inglesi”. Sei i moduli, quattro seminari, tirocini, attività di project work: su questo saranno impegnati i partecipanti che inizieranno a fine gennaio a seguire le lezioni del Master di primo livello. Subito dopo le due relazioni
dei due esperti: Graziella Lombardo, giornalista professionista, Segretario Provinciale dell’Associazione della Stampa, il sindacato unitario dei giornalisti e Responsabile del Quotidiano Messina Today e Tiziano Minuti, Responsabile Comunicazione e Personale del Gruppo Caronte & Tourist. Entrambe interessanti ed applaudite le testimonianze dei due relatori. La prima si è soffermata sulla trasformazione del giornalismo e sul passaggio dalla carta stampata al digitale. Graziella Lombardo ha attraverso dati, episodi, esperienze personali sottolineato come la sfida non riguarda soltanto i giornalisti ma anche gli editori che devono essere pronti a questa svolta epocale. “In altri paesi – ha detto- si stanno sperimentando redazioni fatte da robot che hanno sostituito gli umani”.
Di rivoluzione nella comunicazione d’impresa ha parlato Tiziano Minuti , che non si è sottratto anche ad una domanda su un caso di cronaca che investe nelle ultime ore la sua azienda. “Tutto è cambiato da quando partivano comunicati stampa per le redazioni. E’ l’era della disintermediazione e i social hanno stravolto il nostro lavoro ed hanno cambiato i connotati al giornalismo”.
A chiudere i lavori il professor Marco Centorrino, sociologo e Componente del Comitato Tecnico Scientifico del Master, che ha rilevato come il mercato chiede professionisti della comunicazione capaci di affrontare nuovi processi lavorativi. Ma anche l’Università deve dare delle risposte proponendo percorsi efficaci. “Le competenze relative alla comunicazione digitale assumono un ruolo di centralità in moltissimi settori: dalla Pubblica amministrazione alla promozione turistica, dalla comunicazione politica alla comunicazione d’impresa e al giornalismo. La gestione strategica della comunicazione digitale richiede, quindi, conoscenze e competenze che spaziano dalla configurazione del sistema mediale (media mainstream e social media) al modo di operare dei media giornalistici, dalle modalità di scrittura efficace al marketing, dall’etica della comunicazione al diritto dell’informazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.