fbpx
Cronaca

Atto intimidatorio al sindaco di Castrofilippo: recapitata busta con proiettili

castrofilippoIl comune di Castrofilippo sotto l’occhio della mafia?

L’atto intimidatorio rivolto probabilmente al sindaco Calogero Sferrazza, non lascerebbe dubbio alcuno. All’indirizzo del palazzo di città di Castrofilippo è stata infatti recapitata una busta il cui contenuto erano tre proiettili di calibro 7,65. Denunciato il grave episodio ai Carabinieri, cominciano a fioccare atti di solidarietà nei confronti di Sferrazza tra cui quello del primo cittadino di Palma di Montechiaro Pasquale Amato.

Serve mettere ordine – dice Amato – per ridisegnare condizioni di vita civile e questo lo possono fare solo uomini che sanno di non potersi fermare davanti alle minacce fatte con buste, con denunce e con la delegittimazione, perché ciò altrimenti significherebbe cedere all’arretratezza tribale il futuro di questi territori, che invece possono vivere dei loro patrimoni, senza fare emigrare i propri giovani. Tutto ciò è possibile ma solo se rileghiamo al ruolo di delinquenti la presenza criminale e mafiosa dei nostri territori che degradano l’immagine e ci fanno rilegare ad aree marginali. Lillo Sferrazza non può abbandonare una cittadina che sta provando a rinascere dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose e dopo anni di commissariamento. Ma, non basta il nostro impegno di amministratori o la solidarietà delle persone per bene, serve che questo cancro venga debellato con attività di ‘pulizia’ e di prevenzione dello stato. Esigiamo la stessa determinazione adottata per ripulire l’Italia dalle brigate rosse. Allora lo stato lo volle e ci riuscì, adesso, con le dovute proporzioni, si alzi la soglia di contrasto alla presenza mafiosa e al suo strumento preferito per ‘governare’: la presenza della corruzione nella pubblica amministrazione e in tutte le istituzioni. Con la presente esprimo la mia rabbia, la mia insoddisfazione per la mancata assunzione dei giusti impegni da parte dello stato. Esprimo solidarietà al sindaco Lillo Sferrazza e a tutti i cittadini per bene di Castrofilippo, della Sicilia e dell’Italia che con la mafia non vogliono avere nulla a che fare“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.