fbpx
Cronaca

Droga, operazione Titano: arrestato agrigentino

PoliziaAll’alba la Squadra Mobile di Rimini, in collaborazione con le Questure di Milano, Ancona, Ravenna, Pesaro ed Agrigento, ha dato esecuzione a 29 provvedimenti restrittivi della libertà personale emessi dal Tribunale di Rimini nei confronti di altrettanti soggetti – italiani e stranieri, sgominando così un’organizzazione criminale dedita allo smercio di ingenti quantità di sostanze stupefacenti in riviera.

L’operazione, denominata “Titano” (in ragione della località sammarinese ove risultava domiciliato il primo spacciatore identificato) ha permesso di individuare ed evidenziare precise responsabilità a carico di tutti gli indagati i quali, a vario titolo, dovranno rispondere in concorso tra loro di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, spendita di banconote false, estorsione e porto abusivo di armi.
Circa 100 gli agenti impiegati, con unità cinofile ed un elicottero della polizia. Tra gli indagati anche i titolari di un noto locale del lungomare di Rimini, il “Coconuts”.
Sequestrare, sino ad ora, oltre un chilo di cocaina e 23 mila euro di banconote false.

Fra i 29 provvedimenti restrittivi, vi sarebbe anche un agrigentino, Emanuele Scarpato, 40enne difeso dall’avvocato Daniele Re.

Al momento sono ancora in corso le verifiche da parte della Polizia di Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.