fbpx
Nuove tecnologie

È possibile fare soldi con YouTube?

Sfruttare un canale YouTube come business è una sfida che coinvolge un numero sempre maggiore di persone. Tuttavia, non bisogna credere che tutti coloro che provano a guadagnarsi un seguito su questa piattaforma riescano subito nel loro intento, anzi. Riuscire a conquistare l’attenzione degli utenti non è affatto semplice: le difficoltà sono tante, così come i competitors, che affollano quasi tutti i segmenti di mercato esistenti. Eppure, emergere è ancora possibile, grazie ad alcune regole e consigli di fondamentale importanza. Quali sono? Scopriamolo insieme.

Come convincere le persone a guardare i propri video?

La popolarità sul Web arriva quando meno ce lo si aspetta, a patto di attenersi alle regole di cui abbiamo accennato poc’anzi. Regole che vanno a braccetto col buon senso e che possono effettivamente migliorare i risultati di chiunque aspiri a diventare un personaggio pubblico in Rete.

  • Come prima cosa, è fondamentale scegliere tematiche e argomenti di cui si è realmente appassionati: è inutile, o addirittura controproducente, proporre contenuti relativi a cose che non si conoscono a sufficienza. È chiaro che col passare del tempo sarà possibile specializzarsi in altri argomenti, magari correlati a quello principale, tuttavia, parlare di cose di cui si sa poco o nulla non è affatto una buona idea
  • Mostrarsi sempre entusiasti: per interessare e divertire lo spettatore è fondamentale mantenere un atteggiamento positivo, solare, propositivo. È opportuno lavorare con passione e leggerezza, senza pensare troppo al denaro e alla notorietà
  • Essere originali: scegliere un format originale è il primo passo per accrescere il proprio bacino d’utenza; dopo averlo individuato, sarà il caso di proporre argomenti sempre nuovi o, per lo meno, sviluppati in maniera diversa rispetto alla concorrenza. Non si può pensare di riscuotere successo proponendo cose già viste e riviste!
  • Scegliere un orario e un giorno fissi per condividere i propri contenuti. In questo modo, per il pubblico sarà molto più semplice ricordare l’appuntamento con i video più recenti!
  • Creare contenuti accattivanti e di qualità: certo, non è affatto semplice, soprattutto all’inizio. Tuttavia, stiamo parlando della chiave di volta di qualsiasi carriera sul Web. È impossibile prescindere dalla qualità se si vuole fare strada!
  • Scegliere un nickname facile da ricordare: potrebbe sembrare una regola banale, eppure non lo è affatto. Basti pensare ai siti Web che adottano nomi troppo complessi: ebbene, a volte ricordali è talmente difficile che l’unico risultato che si finisce per ottenere è dirottare i possibili visitatori sulle piattaforme concorrenti. Per evitare quanto detto, l’ideale è scegliere un nome originale e al contempo semplice

Quali sono i principali metodi per guadagnare su YouTube?

  • Il modo più semplice e immediato è guadagnare grazie alle pubblicità. YouTube permette a tutti i suoi iscritti di guadagnare tramite le pubblicità: grazie a questo metodo, non sarà necessario diventare un influencer e promuovere direttamente i prodotti altrui, ma sarà sufficiente approfittare dei compensi previsti per le pubblicità che precedono o intervallano i propri video. Per ogni annuncio è possibile guadagnare in relazione alle visualizzazioni ottenute, a patto di essere maggiorenni ed aver effettuato l’iscrizione a Google AdSense. Per ottenere la monetizzazione dei video, è fondamentale rispettare tutte le regole imposte da YouTube. A tal proposito, è importante leggere attentamente il regolamento ufficiale della piattaforma
  • Promuovere i prodotti venduti nel proprio store. Un metodo per ingrandire il proprio seguito è collegare il canale YouTube al proprio e-commerce, a patto di averne uno. Così facendo, sarà possibile aumentare le visite al sito collegato mediante la condivisione di video promozionali. Un’idea interessante è creare un logo e farlo stampare su felpe, t-shirt, tazze e cappellini, in modo da attivare il passaparola ed incrementare il traffico organico verso il proprio store. Sono tantissimi gli YouTuber che hanno già messo in pratica questa idea, appassionati di fitness e moda in primis!
  • Partnership commerciali. Ultimamente, tantissime aziende si stanno accorgendo di quanto sia importante il passaparola e di quanto sia facile attivarlo attraverso i video. Di conseguenza, buona parte degli YouTuber, per ampliare i propri guadagni collabora con le aziende interessate alla promozione di prodotti e servizi. Coloro che con il proprio canale hanno oltrepassato la soglia dei 30 mila iscritti (anche se spesso ne bastano molti meno) potrebbero aver già ricevuto chiamate da brand interessati alla promozione dei loro prodotti. Si tratta di un metodo molto redditizio, sebbene non esente da regole comportamentali abbastanza precise. È necessario, infatti, fare molta attenzione a non pubblicizzare marchi e prodotti non in linea con quanto trattato nel proprio canale ed evitare di promuovere articoli che non si apprezzano realmente. Coerenza, trasparenza e onestà sono fondamentali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.