fbpx
Regioni ed Enti Locali

Federfiori–Confcommercio Agrigento punta i riflettori sull’abusivismo commerciale

Ovunque spuntano venditori di stelle di Natale e ai fiorai regolari gli rimane solo di pagare le tasse. Non si può consentire che chi lavora in regola, che già vive un pericoloso calo dei consumi e che si fa carico di una tassazione sempre più esosa, debba subire anche la concorrenza sleale dell’abusivismo.
Federfiori-Confcommercio di Agrigento richiama l’attenzione sul fenomeno, da contrastare, dell’abusivismo che si incontra quotidianamente nella vendita di fiori e piante. Un problema che si inasprisce ogni anno in determinate occasioni, come nel periodo natalizio con le vendite delle stelle di Natale.
“Non è assolutamente tollerabile che Il sommerso, che rappresenta un grave fenomeno di concorrenza sleale per le imprese regolari, continui a minacciare e a mettere in discussione la sopravvivenza delle piccole e micro imprese dell’intero comparto. – _dichiara Salvatore Maniscalchi Cirincione, Presidente provinciale di Federfiori Agrigento –_ Senza tralasciare i sempre maggiori i rischi per l’utente che si affida ad irregolari non qualificati”.
“È essenziale tutelare i commercianti regolari da una piaga che crea una forte concorrenza sleale e che inesorabilmente li annienta. Così – _dichiara Giuseppe Caruana, Presidente provinciale di Confcommercio Agrigento_ – richiama ad una maggiore attenzione da parte delle amministrazioni comunali e di ogni altro organo di controllo con azioni mirate e risolutive, ovvero dei provvedimenti necessariamente efficaci verso i venditori ambulanti irregolari, disseminati a ogni angolo delle nostre città”.
“L’abusivismo danneggia chi opera nella legalità e che crede nel lavoro quotidiano. – _conclude Salvatore Maniscalchi Cirincione, Presidente di FederFiori Agrigento -_ Siamo imprenditori che investono nelle proprie attività, ci aggiorniamo per offrire nuove forme di composizioni floreali, così come in tanto altro e sempre nel rispetto delle norme sanitarie, essere tutelati è un nostro diritto e in quanto tale ci deve essere garantito”.
Confcommercio Agrigento da sempre considera la legalità e la lotta all’abusivismo temi fondamentali e a tal riguardo vorremmo poter ringraziare i Sindaci per una efficace attività di vigilanza svolta quotidianamente e in modo intensivo. Vi è un dovere istituzionale che è quello di trovare le migliori soluzioni, manifestando concretamente vicinanza alle imprese, per scongiurarne anche la chiusura in quanto rivestono un ruolo importante per le nostre comunità poiché contribuiscono alla crescita non solo economica, ma anche sociale del territorio e perderli sarebbe un irrimediabile danno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.