fbpx
Regioni ed Enti Locali

Grotte, il Consiglio comunale approva il regolamento TARI

Grande soddisfazione esprime il Presidente del Consiglio Comunale di Grotte Aristotele Cuffaro per l’approvazione del regolamento TARI. Approvazione, continua Cuffaro, che dopo anni di ristrettezze introduce importanti novità a favore del cittadino”.

Come evidenziato in Consiglio Comunale anche dall’Assessore al ramo Antonio Morreale e dal Sindaco Alfonso Provvidenza il Regolamento introduce 3 novità importanti a favore del contribuente.

La prima novità e che saranno esentate dal tributo tutte quelle unità immobiliari prive di energia elettrica e utenza idrica… cosa cambia rispetto al passato… che mentre nel precedente regolamento questo tipo di esenzione era prevista solo per le abitazioni oggi potranno usufruirne tutte le unità immobiliare compresi Magazzini e locali di deposito che non sono di pertinenza all’abitazione.

La seconda interessa le famiglie in cui vi sia la presenza di un portatore di handicap, le famiglie economicamente disagiate e le associazioni di volontariato operanti sul territorio comunale. l’art. 26 infatti prevede che il Consiglio Comunale, in sede di approvazioni delle tariffe TARI, potrà deliberare riduzioni ed esenzioni di valenza sociale, assicurando la copertura finanziaria con risorse diverse dai proventi del tributo, non gravando quindi direttamente sugli altri contribuenti.

La terza novità invece è indirizzata a chi contribuisce alla riduzione dei rifiuti organici che vengono conferiti al servizio pubblico prevedendo quindi una riduzione del 20% sulla parte variabile del tributo a tutte quelle utenze che decideranno di aderire al compostaggio domestico.Tale pratica sarà incentivata inoltre attraverso la fornitura in comodato d’uso gratuito di apposite compostiere.

La riduzione sul tributo è subordinata alla presentazione di apposita istanza, che attesti l’avvenuta attivazione della pratica del compostaggio domestico, secondo le modalità e la tempistica previste dal nuovo “Regolamento comunale per la pratica del compostaggio”, e alla sottoscrizione di apposita convenzione. Tale procedura dovrà essere attuata anche per le utenze che già detengono una compostiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.