fbpx
Nuove tecnologie

I notebook più indicati per produrre musica: ecco quali sono

Oggi l’arte, la musica e l’estro si possono esprimere a pari passo con la tecnologia. Una tecnologia sempre più avanzata che ci consente di vivere le nostre passioni ovunque e di poterle esercitare facilmente: come i notebook portatili che possono consentire, solo per fare un esempio, di registrare e produrre musica con risultati qualitativi elevatissimi.

Un musicista moderno o un dj oggi come oggi ha bisogno di fare affidamento su uno strumento tecnologico di qualità che gli consenta di poter effettuare il suo lavoro, hobby, passione in modo sicuro e soprattutto ovunque. Cosa che i pc fissi non permettono di fare, anche se hanno i loro indubbi vantaggi: più IN/OUT, niente problema rumore, maggiore velocità. Comunque sia esistono ottimi notebook portatili che potete usare se volete sfruttare le potenzialità per l’ambito musicale.

Il grosso vantaggio di un computer portatile ovviamente rimane quello, come si capisce, della portabilità: si può usare davvero ovunque, si trasporta ovunque e raramente supera i 2 kg di peso, son leggeri, resistenti e quindi molto comodi. Ma adesso andiamo insieme alla scoperta di quali sono i migliori notebook per produrre musica, scoprendo brevemente le caratteristiche tecniche delle soluzioni più indicate, fra i computer portatili, per produrre e registrare musica.

Macbook o Windows? 

La prima diatriba in merito ai computer portatili per registrare e produrre musica riguarda se scegliere un Mac o un Windows. Vi diremo che esistono ottimi prodotti sia da una parte che dall’altra, anche se a parità di condizioni, i Mac hanno sempre una marcia in più. Comunque sia, i Mac sono molto costosi e non tutti possono permetterseli; la customizzazione sui Mac è quasi impossibile mentre i pc Windows permettono comunque un certo grado di personalizzazione che molti preferiscono; semplicemente, il sistema operativo Windows è preferibile e più confortevole e conosciuto per molte persone. Ma come abbiamo detto ci sono computer portatili ottimi sia lato Windows che lato Mac. Se non avete problemi nell’acquisto di un Mac, preferibilmente come vedremo con almeno 15 pollici, allora potrebbe essere la migliore soluzione per un compromesso fra qualità e grandezza dello schermo. Altrimenti come vedremo ci sono tante altre soluzioni ottimali e comunque non costose come i pc della Mela.

I migliori computer portatili per fare musica

Per scegliere i computer portatili più adatti per fare musica, dovete considerare alcune variabili fondamentali.

  • dimensione dello schermo. Conta, eccome se conta, perché avere uno schermo grande (almeno 15 pollici) comporta meno fatica visiva e maggiore comodità.
  • Porte. Scegliete dei computer portatili che siano dotate di porte a sufficienza (anche in questo caso i più piccoli, come i 13 pollici, hanno meno prestazioni sotto questo punto di vista).
  • Rumore meccanico. I computer portatili tendono ad essere più rumorosi rispetto ai pc fissi ed è un tema da considerare, dato che quando si registra si dovrebbero evitare dei rumori, specie se siete in camera di registrazione. Scegliete una SSD senza parti in movimento, se possibile, così avrete meno disturbo.
  • Tasti retroilluminato. Può sembrare una banalità ma fa la differenza se si registra in posti poco luminosi, come club e discoteche.

Una buona soluzione è il MacBook Pro. Il MacBook Pro è sicuramente una delle prime scelte in tema di computer portatili per produrre o per registrare musica, per la sua qualità, le prestazioni, l’agilità, la memoria. Se volete fare recording in studio, poi, questo pc è sicuramente la soluzione perfetta (e non a caso si trovano in quasi tutti gli studi di registrazione professionali).

Altre soluzioni di qualità sono l’HP Special Edition w Beats Audio, il Lenovo Yoga 3, l’Asus Zenbook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.