fbpx
Regioni ed Enti Locali

Nunzio Panzarella responsabile delle relazioni esterne e della comunicazione della Fondazione “Italiani in Europa”

La Fondazione Italiani in Europa che promuove la ricerca universitaria e la formazione per contribuire al processo di integrazione tra i diversi stati europei, sin dalla sua costituzione, avvenuta nel 2016, ha sostenuto l’esigenza per l’Italia e per gli italiani di servirsi del più grande strumento soft power che il bel paese possegga: ossia l’arma della cultura.
E’ per questo che il presidente della Fondazione Prof. Giuseppe Arnone (in foto), sentiti gli altri membri della stessa, ha deciso di nominare responsabile delle relazioni esterne e della comunicazione il Dott. Nunzio Panzarella.
Panzarella, che sovrintenderà alla “diplomazia culturale” della fondazione, è un giovane di 26enne, laureato in giurisprudenza specializzatosi, dopo un’esperienza all’estero, nel campo della comunicazione e delle PR, grazie al Master Publitalia ’80, serbatoio dei giovani manager del gruppo Fininvest. Il giovane Panzarella attualmente lavora per l’Istituto Piepoli di Milano, occupandosi di ricerche di mercato e strategie di comunicazione, ma si è occupato in precedenza di internazionalizzazione di imprese ( soprattutto verso l’est europeo e la Russia ) e vanta all’attivo diverse pubblicazioni di saggi specialistici ed un libro pubblicato nel 2017 dal titolo “ The Wall, Saggio inchiesta sull’Europa dei muri”, pamphlet di taglio liberal conservatore nel quale si analizzavano gli scenari europei post primavere arabe e con le spaccature che, sia oltre la manica con la Brexit sia col ritorno ad una nuova cortina di ferro contro la Russia di Putin, hanno messo a dura prova l’UE, oggi sempre più in bilico, continuamente picconata da coronavirus, Usa e Cina.
Oltre a queste esperienze, il Dott. Panzarella vanta una lunga militanza negli ambienti giovanili della politica italiana, in particolare in Forza Italia, nel quale ha ricoperto diversi ruoli nell’organizzazione siciliana.
La politica non può prescindere da un elemento chiave come la cultura e, pertanto, è opportuno che essa svolga una funzione politica. Per questo, la fondazione Italiani in Europa sta investendo su questo ambito, puntando alla raccolta di materiale frutto di studi e desk research ma anche attività concrete per mettere in luce con una pubblicazione ed una serie di round table in Italia e all’estero il valore e l’apporto che ogni giorno milioni di italiani residenti all’estero danno al proprio Paese Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.