fbpx
Cronaca

Sciacca, arrestato a seguito di mandato europeo: interrogatorio di garanzia in videoconferenza

Dopo il fermo del 30enne di origine romena avvenuto a Sciacca a seguito di un mandato di arresto europeo, l’interrogatorio di garanzia avviene in videoconferenza.

L’uomo, posto agli arresti poiché condannato a 3 anni e 4 mesi di reclusione, è stato interrogato dal giudice in videoconferenza viste le disposizioni in materia di contenimento da contagio da Coronavirus. L’uomo si è comunque avvalso della facoltà di non rispondere.

L’uomo avrebbe aggredito una donna e tagliato alcuni alberi di proprietà dello Stato. Dopo la condanna definitiva era stato emesso il mandato di arresto europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.