fbpx
Regioni ed Enti Locali

Stragi sulle strade nell’agrigentino, la lettera di cordoglio di Carmelina Nobile

“Con enorme cordoglio e nelle vesti di Responsabile del Territorio di Agrigento dell’Associazione Italiana Vittime e Familiari della Strada, condivido il dolore che in questo momento mi accomuna alle due famiglie interessate nel giro di 24 ore nel nostro Territorio, per la perdita di due giovani vite a causa di incidenti stradali, e precisamente Alfonso Taglialavoro di Agrigento, Angelo Macaluso di Racalmuto, e per ultimo questa notte si e’ aggiunto Giovanni Rizzo di Campobello di Licata.

Condivido appieno con forte senso di responsabilità e di intelligenza di “buona madre di famiglia” le esortazioni rivolte ai nostri giovani e gli inviti alla prudenza da parte del nostro Sindaco e dalle Forze di Polizia, ma GRIDO con veemenza, nella speranza di essere attenzionata, rivolgendomi a chi di competenza, ad una urgente revisione della viabilità delle strade della nostra città e di quelle provinciali. Non e’ ammissibile accettare questa mattanza senza fine e non e’ altrettanto accettabile da parte della cittadinanza, che i problemi dei dissesti delle vie agrigentine, vengano risolti in “transennamenti ,divieti di transito o limiti di velocità ridottissimi nelle principali arterie di Agrigento, quando basterebbe deviare contributi rivolti a spettacoli o fuochi pirotecnici dedicati a Santi, i quali apprezzerebbero più volentieri opere che tendano a salvare le vite Umane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.