fbpx
Apertura Cronaca Regioni ed Enti Locali

Agrigento, controlli anti-Covid: possibile ZTL sul lungomare Falcone-Borsellino

Si è svolto ieri mattina in Prefettura, presieduto dal Prefetto Maria Rita Cocciufa, un Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica con il Sindaco di Agrigento ed il Commissario Straordinario del Libero Consorzio dei Comuni di Agrigento per affrontare il tema dei controlli delle Forze dell’Ordine nella località balneare di San Leone, interessata in questi ultimi giorni da ripetuti episodi di risse e abuso di alcool tra giovanissimi.
Il Sindaco di Agrigento ha manifestato piena disponibilità nell’attivazione delle iniziative e degli interventi di competenza dell’Amministrazione comunale diretti a scongiurare il verificarsi di ulteriori episodi di questo genere ed ha messo a disposizione della Polizia Municipale nell’effettuazione dei controlli necessari.
All’esito dell’esame delle varie problematiche che determinano situazioni di criticità per l’ordine pubblico a San Leone, quali l’eccessiva congestione del traffico veicolare, appesantito dalla presenza di persone, soprattutto giovani, che si riversa da ogni parte della provincia presso la località balneare, l’uso incontrollato di alcool da parte degli avventori dei numerosi locali della zona e l’eccessiva concentrazione di popolazione giovanile nell’area dell’ex eliporto, luogo in cui si sono verificati i reiterati episodi di rissa, è stata concordata l’adozione di un pacchetto di misure tese a prevenire episodi che determinano pericolo per l’ordine pubblico e ad intervenire immediatamente in caso di necessità.
L’Amministrazione comunale ha comunicato di avere già avviato intese con il Demanio Marittimo Regionale al fine di regolamentare l’accesso all’aerea dell’ex eliporto e ha annunciato l’intenzione di adottare provvedimenti finalizzati alla istituzione, nella zona del Lungomare Falcone e Borsellino, di una Zona a Traffico Limitato, con la possibilità di rendere disponibili sia i parcheggi di Viale delle Dune previa una verifica preliminare sulle condizioni di utilizzo, sia un servizio navetta dai suddetti parcheggi alla zona di Piazzale Giglia.
Nelle more della realizzazione delle iniziative a cura dell’Amministrazione comunale, i, Prefetto, con concorde avviso espresso dal Comitato Provinciale dell’Ordine Pubblico, ha disposto l’attivazione di specifici servizi che avranno inizio a partire da venerdì prossimo.
In particolare, sarà operativo un modello di controllo interforze a partire dalle ore 18:00 di venerdì 21 maggio e per l’intero fine settimana che prevede servizi di pattugliamento che verranno effettuati da personale delle Forze dell’Ordine secondo un modulo di vigilanza dinamico che toccherà l’intero tratto del Lungomare, servizi di controllo della circolazione stradale a cura della Polizia Municipale con l’ausilio della Polizia Provinciale anche al fine di regolamentare la sosta dei veicoli. Particolare attenzione sarà riservata, inoltre, al rispetto del divieto di somministrazione di alcolici e bevande in vetro e al rispetto degli orari di chiusura degli esercizi, attraverso mirati controlli che saranno svolti da personale specializzato delle Forze di Polizia, quali il NAS dei Carabinieri, la Squadra di Polizia Amministrativa della Polizia di Stato e personale della Guardia di Finanza.
Il Lungomare Falcone e Borsellino verrà interdetto al traffico veicolare dalle 18:00 alle 24:00 del venerdì, del sabato e della domenica dal tratto compreso tra l’Acqua Selz e Piazzale Giglia.
E’ stata altresì prevista la presenza, lungo le arterie stradali di accesso a San Leone, di pattuglie della Polizia Stradale munite di strumentazione idonea ad eseguire gli esami per rilevare la presenza di alcool e stupefacenti nel sangue.
Sempre in sede di Comitato è stato, altresì concordato il proseguimento dei servizi di controllo in via Atenea e al Viale della Vittoria durante il fine settimana
In conclusione dell’incontro il Prefetto ha valutato positivamente l’impegno assunto da tutti i partecipanti alla riunione e ha tenuto a precisare che all’esito dei controlli di questo fine settimana – che costituirà il primo vero e proprio test per un’estate che si annuncia più “libera” a seguito delle nuove disposizioni governative ma che richiederà anche molto impegno e responsabilità soprattutto dei giovani – si valuterà se mantenere il servizio così come strutturato o modificarlo in senso ancor più stringente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.