fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali

Agrigento, dall’operetta alla commedia: presentata la nuova stagione al Teatro Pirandello – FOTO E VIDEO

lomonaco-firettoMusica e spettacolo hanno inaugurato la nuova stagione al Teatro Pirandello di Agrigento. 

Ad aprire la serata che ha dato il via ufficiale alla stagione teatrale 2017/2018, il musicista Ezio Noto, compositore di Caltabellotta ed autore di ricercati progetti musicali ispirati alla tradizione siciliana.

Una grande stagione per il teatro della città di Agrigento, presentata da Sebastiano Lo Monaco, direttore artistico del Teatro Pirandello che ha illustrato tutte le novità di una programmazione varia che abbraccerà diversi generi: dall’operetta alla commedia d’autore, dalla classicità della tragedia greca e alla prosa contemporanea. Novità anche per le compagnie locali e per le scuole della provincia.

Una bella stagione con un cartellone molto robusto – ha dichiarato il Sindaco Lillo Firettoche mette insieme il teatro di Branciaroli con momenti più lievi di teatro. Si connota un trend in crescendo da quando la Fondazione era pressoché inesistente; una Fondazione che ha ripreso a funzionare e oggi si apre al territorio. Un qualcosa che va oltre il solo cartellone“. “Questo teatro – ha concluso il Sindaco Firetto – è il cuore pulsante di cultura della nostra città. Un teatro che si apre con importanti nomi e che valorizza i nostri giovani talenti. Agrigento si prepara ai 2600 anni di storia e alla candidatura a capitale italiana della cultura 2020 attraverso un cambiamento fatto appunto di cultura e, dunque, anche di buon teatro“.

Una stagione molto importante – sottolinea Sebastiano Lo Monaco – piena di contenuti in tutti i sensi. Grandi spettacoli di contenuti e serate di spensieratezza con spettacoli divertenti. Era quello che gli agrigentini mi chiedevano“.

Grandi attori, registi e personalità note ad un pubblico di tutte le età calcheranno il palcoscenico del prestigioso Teatro della città dei Templi. Quella della prossima stagione sarà una programmazione varia ed originale e di alto livello, sulla scia dei più grandi teatri italiani.

Una serata ricca di spettacolo allietata dal musicista ed attore Mario Incudine che ha intrattenuto il numeroso pubblico presente al Teatro Pirandello, per una stagione che sicuramente sarà di grande “spessore”. Presente alla manifestazione inaugurale anche il noto attore agrigentino Gaetano Aronica, presidente della Fondazione Teatro Pirandello, che sarà sul palcoscenico per concludere nel maggio 2018 la stagione con “Luna Pazza”.

Il Pirandello volta pagina – afferma lo stesso presidente della Fondazione, Gaetano Aronica – e uno dei segni di questo cambiamento è l’ospitalità qui in teatro questa sera di un gruppo musicale particolare di grande ricerca come i Disìu di Ezio Noto. Un tipo di spettacolo che era impensabile portare qui in teatro qualche anno fa. Siamo davanti ad un nuovo ciclo che anch’io, con i miei mezzi, cerco di portare avanti. Dopo ‘Vestire gli ignudi’ andiamo avanti con ‘Luna Pazza’, segno che teatro Pirandello è ormai aperto alla ricerca“.

Questo il cartellone 2017/2018:

La duchessa di Chicago (18-19 Novembre) – di Emmerich Kalman – Compagnia Teatro “Al Massimo” di Palermo per la regia di Umberto Scida;

Filumena Marturano (25-26 Novembre) – di Eduardo De Filippo – con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses per la regia di Liliana Cavani;

Medea (9-10 Dicembre) – di Euripide –  con Franco Branciaroli per la regia di Luca Ronconi;

Mimì, quando Modugno non era ancora Mister Volare (16-17 Dicembre) – con Mario Incudine per la regia di Moni Ovadia e Giuseppe Cutino;

Dopo il silenzio (11-12 Gennaio) – dal libro “Liberi Tutti” di Pietro Grasso – con Sebastiano Lo Monaco ed Elisabetta Pozzi per la regia di Alessio Pizzech;

Cin ci la (3-4 Febbraio) – di Carlo Lombardo e Virgilio Ranzato – Compagnia Teatro “Al Massimo” di Palermo per la regia di Umberto Scida;

La macchina della felicità (28 Febbraio – 1 Marzo) – di Flavio Insinna – con Flavio Insinna e La Sua Piccola Orchestra;

Due (17-18 Marzo) – di Miniero e Smeriglia – con Raoul Bova e Chiara Francini per la regia di Luca Miniero;

Alla faccia vostra (7-8 Aprile) – di Pierre Chesnot – con Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio per la regia di Patrick Rossi Gastaldi;

La scuola (21-22 Aprile) – di Domenico Starnone – con Vittoria Belvedere e Silvio Orlando per la regia di Daniele Lucchetti;

Luna Pazza (12-13 Maggio) con Gaetano Aronica e Marco Savatteri.

(Guarda le videointerviste)

Guarda il trailer della stagione 2017/2018

 

img_7395 img_7396 img_7397 img_7398 img_7399 img_7401 img_7402 img_7403 img_7404 img_7405 img_7406 img_7408 img_7409 img_7410 img_7411 img_7413 img_7414 img_7415 img_7417 img_7418 img_7420 img_7421 img_7422 img_7423 img_7424

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.