fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, Festa dell’Unità e delle Forze Armate. Diomede: “bisogna dare il meglio”

bandiera_italiaSi festeggia anche ad Agrigento la Festa dell’Unità e delle Forze Armate. Stamani le massime autorità civili, militari, religiose e istituzionali presenti alla Villa Bonfiglio per il consueto appuntamento.

Deposta una corona d’alloro sul monumento dei caduti dopo l’alza bandiera per un momento di raccoglimento cui sono seguite le parole del Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede.

 “Ognuno di noi – ha ricordato il prefetto – deve dare il meglio nei momenti di difficoltà. Il messaggio da dare è quello che l’Unità nazionale non si tocca“.

Poi Diomede ha voluto ringraziare le Forze dell’Ordine per il loro costante impegno a servizio della comunità.

Parole alle quali sono seguite quelle del Questore di Agrigento, Maurizio Auriemma: “Il 4 novembre è la Festa del popolo italiano. Vedere tanti giovani mi riempie il cuore di felicità“.

 Alla cerimonia, oltre alle rappresentanze delle Forze Armate e delle Forze di Polizia, hanno partecipato studenti della Scuola Primaria, Secondaria di I grado e di II grado di Agrigento, nonché del Liceo Scientifico ad indirizzo musicale “Ettore Majorana”. L’Orchestra di quest’ultimo Istituto ha eseguito l’“Inno di Mameli” e “La leggenda del Piave”, durante lo svolgimento della cerimonia militare.

Nel corso della commemorazione, sono state consegnate le onorificenze di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana all’Assistente Amministrativo Contabile Capo dei Vigili del Fuoco, Sig. Pasquale Posante e al Funzionario regionale in quiescenza, Sig. Salvatore Fucà, nonché l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana al Funzionario Amministrativo in quiescenza, Dott. Gaetano Moscatt.

festa-unita-forze-armate1 festa-unita-forze-armate2 festa-unita-forze-armate3 festa-unita-forze-armate4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.