fbpx
Apertura Cronaca

Agrigento, minacce a pm e giudici: innalzati i dispositivi di sicurezza

Si è riunito stamani in Prefettura ad Agrigento il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal Prefetto Dario Caputo dopo le continue minacce nei confronti dei magistrati agrigentini.

In particolare, le recenti missive rivolte al procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e al giudice Alessandra Vella, probabilmente (anche se non vi è alcuna conferma ndr) dopo i recenti fatti di cronaca sul versante del traffico di migranti, hanno indotto il comitato ad incrementare i dispositivi di sicurezza per i due magistrati.

Patronaggio e Vella sono i due magistrati che nelle ultime settimane sono stati al centro della oramai nota vicenda della “Sea Watch 3”, la nave della Ong tedesca attraccata al porto di Lampedusa con a bordo circa quaranta migranti, dopo alcuni momenti di tensione vissuti soprattutto sul versante politico.

Il Prefetto di Agrigento ha spiegato che, dopo l’innalzamento dei livelli di protezione, il comitato si è riservato di rivalutare e modificare i provvedimenti a seconda di come evolveranno i fatti.

Come si ricorderà, alcune delle ultime lettere rivolte a Patronaggio e Vella contenevano polvere da sparo e l’ogiva di un proiettile di fucile. Fatti quest’ultimi che si associano alle numerose lettere di minacce e insulti rivolti ai pm e ai giudici di Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.