fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, scoperta la targa “Luogo del Cuore FAI 2020” all’ingresso dell’Officina delle Tradizioni Popolari

È stato il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, a scoprire ieri mattina la targa “Luogo del Cuore del FAI edizione 2020 – I° Classificato in provincia di Agrigento”, apposta all’ingresso dell’Officina delle Tradizioni Popolari, Ecomuseo del Libero Consorzio Comunale.
L’Officina delle Tradizioni Popolari, infatti, si è classificata al primo posto in provincia di Agrigento al X censimento “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il censimento si è concluso il 15 dicembre 2020 ed i risultati sono stati annunciati il 25 febbraio 2021.
Alla cerimonia, che si è svolta rispettando tutte le norme anti Covid, hanno partecipato il Presidente FAI Sicilia, Giuseppe Taibi, l’Assessore regionale alle Autonomie Locali, Marco Zambuto, ed il Capo di gabinetto del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Maria Antonietta Testone.
“Oggi è un giorno importantissimo – ha esordito il Primo cittadino – un altro piccolo tassello è stato aggiunto nel cuore di Agrigento che rimarca la sinergia tra l’amministrazione comunale e quella provinciale”.
“I Luoghi del Cuore – ha detto il presidente FAI Sicilia Giuseppe Taibi – è una delle iniziative nazionali più importanti del Fondo Ambiente Italiano. L’ Officina delle Tradizioni Popolari è diventata primo Luogo del cuore ad Agrigento, superando i 3000 voti, un obiettivo che abbiamo voluto sottolineare con la scopertura della targa”.
L’Officina delle Tradizioni Popolari, ricordiamo, è stata inaugurata nel gennaio del 2020. E’ intitolata a Gigi Casesa, indimenticabile cultore delle tradizioni popolari ed ambasciatore del folklore agrigentino nel mondo.
Lo spazio espositivo, che si trova nel cuore di Girgenti, all’interno della Villetta comunale dedicata alla famiglia Casesa, ha l’obiettivo di tutelare e salvaguardare il patrimonio di beni materiali quali attrezzi di lavoro dei contadini, dei pescatori, degli artigiani oltre ai alcuni costumi della tradizione folkloristica siciliana.
L’Officina custodisce numerosi strumenti musicali etnici siciliani e dei diversi paesi del mondo ed e’ impreziosita da un teatrino dell’Opera dei pupi, tradizione antichissima tramandata da generazioni che sarà rappresentato da alcuni giovani artisti che, per l’occasione, hanno svolto una ricerca approfondita e dettagliata sull’opera dei Pupi.
Una passione insolita riscoperta da alcuni giovani che sperano, attraverso la storia dei Pupi, di regalare ai visitatori / viaggiatori un salto nel tempo per rivivere un pezzo di storia dell’identità storico culturale della Sicilia.
L’Officina delle Tradizioni Popolari si potrà visitare in occasione delle Giornate FAI di Primavera che in Sicilia ci svolgeranno sabato 5 e domenica 6 giugno prossimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.