fbpx
Regioni ed Enti Locali

“Ambasciatori di Agrigento”: successo per la seconda “missione” in Romania

ambasciatori agrigento1Seconda “missione”, e stavolta di straordinario successo, per il progetto “Ambasciatori di Agrigento” portato avanti dal Consorzio Turistico Valle dei Templi e dal Comune di Agrigento.

Stavolta a farsi ambasciatore del nostro territorio presso le comunità dei siciliani all’estero è stato Pierfilippo Spoto, senza dubbio uno dei più attivi operatori turistici dell’agrigentino, profeta del “Turismo Relazionale”, che si trovava in Romania proprio in occasione di una conferenza su questo modo sempre più diffuso di intendere il viaggio.
Ad incontrarlo i rappresentanti della comunità dei siciliani di Bucarest rappresentata in primis da Tindaro Niosi, originario di Messina che, trasferitosi in Romania, ha deciso di fare l’agente di viaggio e di vendere la sua amata Sicilia.

Un’idea di successo che presto coinvolgerà anche il nostro territorio. Basti pensare che in questi giorni di bassissima stagione un gruppo di cinquanta turisti da lui organizzato è già in giro per la Sicilia.

L’idea è quella di promuovere un tour di Sicilia, che coinvolga anche il territorio agrigentino – spiega Pierfilippo Spoto – anche con alcune escursioni di tipo Relazionale. A Bucarest ho incontrato anche ottanta agenzie romene. Al mio ritorno la mia valigia scoppia di due grandi convinzioni: la prima è che la nostra terra offre il modello Slow ed autentico che tutti cercano e la seconda è che Agrigento e provincia sono la vera nuova destination in Sicilia, mai raccontata davvero”.

Un progetto ambizioso, e già per questo affascinante, che guarda finalmente alla Sicilia come meta turistica non convenzionale, nel tentativo di offrire al visitatore non una ma cento Sicilie, per dirla come la direbbe Gesualdo Bufalino.

Di questo e di tanto altro si è discusso all’Istituto Italiano di Cultura di Bucarest.

L’incontro con le comunità locali e l’immersione totale nei luoghi più autentici dell’isola rappresentano forse la nuova frontiera di un turismo che inizia a guardare la Sicilia sotto innumerevoli sfaccettature, manifestando curiosità nei confronti del turismo esperienziale – ha dichiarato Tindaro Niosi -. Attraverso ciò si offre al visitatore la possibilità di vivere momenti di vita quotidiana partecipando in prima persona alle attività che si svolgono all’interno della comunità di cui è ospite, scavando nelle tradizioni, negli usi e nei costumi di una località per scoprire le radici più profonde della popolazione locale e godere così di un’esperienza autentica e personale”.
L’iniziativa ideata dal Consorzio Turistico Valle dei Templi stavolta sembra avere dato frutti al di la delle aspettative.

Siamo particolarmente soddisfatti di quanto portato a termine da Pierfilippo Spoto, che abbiamo l’onore di avere fra i nostri consorziati – dice il presidente del Consorzio Turistico, Fabrizio La Gaipa -. Non solo ha attivato un canale di comunicazione con la nostra comunità in Romania come previsto, ma si è fatto promotore del nostro territorio ed ha già ottenuto concreti benefici”.

Il progetto “Ambasciatori di Agrigento” mira ad intessere nuovi rapporti di carattere culturale, sociale ed economico con i rappresentanti delle comunità di italiani all’estero e si svolge conferendo il titolo di “Ambasciatori di Agrigento” ad Agrigentini che, recandosi in viaggio all’estero, siano disponibili ad incontrare le locali comunità dei siciliani portando dei piccoli doni di amicizia ed aprendo così la strada per ulteriori proficui contatti.
Per candidarsi a questo che, è bene specificarlo, è a titolo assolutamente gratuito è possibile contattare il Consorzio Turistico Valle dei Templi sul sito internet o tramite Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.