fbpx
Regioni ed Enti Locali

Burgio, il paradiso fiscale italiano: niente tasse!

vito ferrantelliMentre molti “ricconi” della nostra amata Italia cercano metodi più o meno leciti per sfuggire alla morsa del fisco, cercando di aprire conti esteri in paradisi fiscali, a Burgio, comune dell’agrigentino a pochi chilometri da Palermo con circa 2 mila residenti, vi è un primato alquanto bizzarro e forse unico: le tasse non si pagano!

E si badi bene, non si pagano non perchè vi è un alto numero di evasori, ma per il semplice motivo che addizionale Irpef, Tasi, Imu sui terreni e fabbricati agricoli, tariffa dell’acqua più bassa d’Italia e aliquota Imu per le seconde case al minimo, sono una semplice realtà a Burgio.

A rivelare la notizia un semplice manifesto affisso nel comune retto dal sindaco Vito Ferrantelli (in foto), eletto nella lista civica “Amare Burgio”, che ha voluto puntare tutto su un comune “esentasse”. Una scelta a quanto pare apprezzata dai suoi concittadini che da ben 7 anni non pagano la Tasi. I ruoli di pagamento non sono stati emessi dal Comune che insieme all’esenzione delle altre imposte, ad esempio chiede solo 100 euro all’anno ai cittadini per le risorse idriche. Un vero e proprio “paradiso fiscale” unico in Italia, il cui segreto è presto detto: zero contributi a pioggia, risparmio sul personale, taglio su tutte le spese superflue e feste paesane organizzate solo con sponsor.

Un comune dunque che risparmia e non fa mancare ai cittadini alcun servizio. Una dimostrazione pratica di come, la buona politica, e la gestione del buon padre di famiglia può rendere davvero possibile qualsiasi cosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.