fbpx
Sport

Calcio, juniores regionali: Vigor Perconti sul tetto d’Italia

serie-d-palloneLa Vigor Perconti è campione d’Italia 2014/2015. La formazione romana si è aggiudicata lo scudetto grazie alla vittoria per 1-0 sull‘Alzano Cene grazie al gol nel primo tempo di Bonaventura, una bella rivincita per la finale persa l’anno scorso contro la Piovese.

Una gara perfetta quella dei ragazzi di Bellinati che mettono testa e sopratutto tanta intensità in una partita molto sentita anche dai numerosi sostenitori al seguito arrivati al Centro di Formazione Federale FIGC-LND “Bruno Buozzi” di Firenze.

Un plauso a tutte e due le squadre, oggi fiore all’occhiello del calcio giovanile e che hanno dato vita ad una finale intensa ed emozionante – commenta così il Segretario Generale LND Massimo Ciaccolini, che ha consegnato un premio ai presidenti delle due finaliste – Il fatto che in tribuna fossero presenti diversi operatori di società professionistiche è un motivo di grande soddisfazione per la Lega Nazionale Dilettanti. E’ nostro dovere offrire una vetrina per i giovani che vogliono intraprendere la carriera sportiva, significa che stiamo lavorando bene e nella direzione giusta“.

Sia i vincitori che la seconda classificata sono stati premiati da Melchiorre Zarelli e Giuseppe Baretti, presidenti rispettivamente del CR Lazio e CR Lombardia. Un riconoscimento è andato anche alla terna arbitrale che è stata premiata da Luigi Barbiero, Coordinatore del Dipartimento Interregionale, e Roberto Branciforte, componente del C.A.I.

ALZANO CENE-VIGOR PERCONTI 0-1
Alzano Cene
Tanghetti, Crippa, Acerbis, Lanza, Santangelo, Morlotti, Pellicioli, Mister, Baggi (dal 39’st Belem), Carobbio, Maffi (dal 25’st Colombi).
A disp: Gritti, Villa, Dossi, Baldis,Marconi. All.Togni
Vigor Perconti
Pedullà, Nicolini, Di Paolo, Lisari, Moro, Barbini, Cremolini (dal 39’st Onorati), Iemma, Bonaventura (dal 32’st Sciannandrone), Iuliozzi, Amici (dal 26’st Pasqui).
A disp: Felici, Innocenti, Usai, Perozzi. All.Bellinati
Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore
Reti: 43’pt Bonaventura (V)
Note: ammoniti Di Paolo, Pasqui, Onorati (V), angoli 3-6, recupero 1’pt e 5’st.

Al 1’pt subito primo squillo della Vigor Perconti con Cremolini che controlla il lancio dalla trequarti e gira per la conclusione facilmente neutralizzata da Tanghetti. Al 7′ altra grande occasione per i blaugrana, Bonaventura viene servito tutto solo al limite dell’area ma il numero nove perde il tempo giusto e viene recuperato dalla retroguardia lombarda. Al 13′ risponde Mister per l’Alzano Cene, il centrocampista classe ’97 si libera elegantemente del suo marcatore e conclude la sua azione personale con un bel tiro che però non impensierisce più di tanto Pedullà. Tre minuti più tardi da una punizione battuta sempre da Mister, Cremolini interviene in area per spazzare ma la respinta del centrocampista è maldestra e per poco non beffa il proprio portiere che salva il compagno da una clamorosa autorete. Al 33′ punizione da posizione invitante per l’Alzano Cene, se ne incarica Pellicioli che cerca di soprendere Pedullà sul suo palo ma l’estremo difensore è attento. Ancora bianconeri in avanti, questa volta bella combinazione tra Baggi e Carobbio che conclude con un destro di poco alto sulla traversa. Al 41′ la Vigor Perconti va vicinissima al gol: Cremolini brucia la difesa avversaria con una progressione impressionante sulla destra, l’ala mette un cross su cui Bonaventura si fa trovare pronto ma la palla esce di pochissimo a lato. E’ solo questione di minuti perchè al 43′ lo stesso numero 9 si riscatta con una bellissima rete, controllo e finta in area dell’attaccante blaugrana che poi scarica un destro imprendibile sotto il sette.

Si riparte con gli stessi 22 in campo nella seconda frazione di gioco, la prima vera grande occasione capita al 52′ minuto all’autore del gol Bonaventura che sul lancio dalla propria difesa elude il fuorigioco e trova una prateria davanti a sè. L’attaccante cerca di saltare Tanghetti ma il portiere bianconero è bravissimo ad opporsi e a negargli la gioia della doppietta. Al 73′ Moro si ritrova sui piedi la palla del pareggio da una deviata punizione al limite dell’area ma la sua conclusione è sporcata dai difensori di mister Bellinati. In pieno recupero la Vigor Perconti ha sui piedi di Onorati e Sciannandrone la possibilità di chiudere la partita ma entrambi sciupano clamorosamente da posizione ghiottissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.