fbpx
Regioni ed Enti Locali Salute

Coronavirus, a Palermo si vaccina 24 ore su 24

Il nuovo polo vaccinale sorge in un’area da oltre 1600 metri quadrati. Può ospitare un massimo di 270 persone. Comprende altri due corridoi vaccinali, per un totale di sette, con i cinque del padiglione 20. Le postazioni vaccinali saranno 16. All’interno del nuovo spazio si snoda il percorso di anamnesi, somministrazione e osservazione post-vaccino, proprio come il padiglione 20. Circa settanta le unità di personale impiegate, tra medici, infermieri, amministrativi, volontari, sicurezza.

Lo spazio è chiamato anche padiglione degli acquerelli per l’esposizione, sulle pareti del locale, di una serie di opere di Benedetta Gabriella Gargano, operatrice sanitaria, pedagogista dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo. I suoi acquerelli erano già stati esposti a Villa Niscemi nel 2014, nell’ambito della mostra “Viaggio dello sguardo verso l’oltre”. A organizzare l’esposizione il Rotary Club di Palermo Montepellegrino e di Palermo Est che da mesi lavorano insieme all’iniziativa Elpi Gallery, un progetto che si prefigge di portare l’arte e la bellezza negli ospedali e nei luoghi di cura.

Martedì 18 maggio la presentazione del nuovo spazio vaccinale alla stampa, alla presenza del prefetto di Palermo Giuseppe Forlani; del sindaco di Palermo Leoluca Orlando; del direttore generale del Dipartimento di Pianificazione strategica dell’assessorato della Salute della Regione Siciliana Mario La Rocca; del comandante militare dell’Esercito in Sicilia, generale di divisione Maurizio Angelo Scardino; del dirigente generale della Protezione Civile della Regione Siciliana Salvatore Cocina; del commissario Covid della Città metropolitana di Palermo Renato Costa; del direttore generale dell’Asp Daniela Faraoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.