fbpx
Regioni ed Enti Locali

Dal 1° Ottobre 2020 al 15 Giugno 2021 ripristinato il divieto di panificazione nella prima e terza Domenica di ogni mese

A partire dal prossimo mese di ottobre tornano in pieno vigore le disposizioni di legge sulle disposizioni relative all’attività di panificazione previste dal D.A. 842 1.S pubblicato in GURS N. 25 del 30 Maggio 2018.

Assipan Sicilia – Confcommercio Imprese per l’Italia, nel rappresentare le volontà e le esigenze del comparto della panificazione di Sicilia, ricorda ai panificatori dell’intera regione e alla Pubblica Amministrazione che nel periodo corrente dal 1 ottobre 2020 fino al 15 giugno 2021, è ripristinato il divieto di panificazione nella prima e terza domenica di ogni mese dell’anno in corso.

Il decreto emanato dall’Assessorato alle Attività Produttive dalla Regione Sicilia, pubblicato in GURS l’8 Giugno 2018 e legittimato da sentenza TAR n.624/2019 (che ha respinto il ricorso della GDO) tiene in alta considerazione le complessità della comparto panario, nonché la necessità di garantire, attraverso la non panificazione nella giornata domenicale, il riposo, la salute ed il godimento dei diritti civili dei titolari delle imprese di panificazione e delle maestranze tutte.

Le amministrazioni comunali, attraverso gli organi di vigilanza preposti, oltre a sorvegliare la corretta applicazione del decreto, hanno titolo ad applicare le sanzioni enunciate dall’art. 7 del medesimo provvedimento; tra le quali qui si riporta: “Chiunque violi le disposizioni di cui all’articolo 2 si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di euro 400,00 e, in caso di recidiva, il sindaco ordina la chiusura dell’attività per un periodo fino a sette giorni. L’accertamento della recidiva comporta, oltre al sequestro della merce e dei mezzi, anche l’aumento della sanzione pecuniaria, pari a tre volte la sanzione minima edittale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.