fbpx
Cultura

Il favarese Giuseppe Papia a Sanremo per presentare “Vivere o Morire”

Una opera autobiografica che racconta della sua vita e soprattutto della sua detenzione in Perú.

Giuseppe parte da Favara, figlio di commercianti, ha voglia di viaggiare, gira l’Italia e poi la Germania, dove iniziano i primi guai con la giustizia. Decide nel 2000 di andare in Perù per aiutare un amico, trova una situazione piacevole e rimanda la partenza da settimana in settimana per 11 mesi, quando viene accusato di traffico internazionale di stupefacenti e rinchiuso nel penitenziario di Lurigancho per lunghi 17 anni. https://youtu.be/FPa7TVp5_2s

Vivere o morire il titolo del libro, perchè in quel penitenziario vale la legge della giungla, la legge del più forte. Giuseppe racconta di quegli anni e di come è diventato punto di riferimento di tanti europei che vivevano di sopprusi e prepotenze.

Leonardo Pitruzzella – SiciliaOnPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.