fbpx
Regioni ed Enti Locali

Incontro del Commissario Raffo con i vertici provinciali di CGIL, CISL e UIL sull’Ipia Fermi

L’attuale situazione dell’Ipia Fermi di Agrigento e delle attività produttive nella zona industriale di Agrigento sono state al centro dell’incontro tra il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Vincenzo Raffo e la rappresentanza sindacale unitaria composta da Alfonso Buscemi per la CGIL, Emmanuele Piraino della CISL e Gero Acquisto della UIL.
Le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto l’incontro per conoscere quali iniziative siano state messe in campo per risolvere una temporaneità che dura ormai da sette anni, che ha visto avvicendarsi varie gestioni commissariali del Libero Consorzio. Una situazione che rischia di pregiudicare le iniziative imprenditoriali che potrebbero realizzarsi nella zona industriale di Agrigento. Per i rappresentanti sindacali la presenza di un Istituto scolastico costituisce un freno per la creazione di nuovi posti di lavoro che le aziende possono creare nell’area industriale. Hanno poi rappresentato la necessità di restituire la centralità alle imprese per operare senza ulteriori vincoli nella zona industriale, pregiudicata dalla presenza di una scuola di grandi dimensioni, lamentando l’indisponibilità, nell’immediato, della Regione ad ascoltare le ragioni del mondo del lavoro.

Il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Vincenzo Raffo ha illustrato tutte le iniziative poste in essere dall’Ente per il ritorno della didattica dell’Istituto E. Fermi nella sede naturale di Via P.S. Mattarella. Il Commissario Raffo ha assicurato l’impegno dell’Ente per svolgere in maniera più celere l’iter per bandire le gare per ripristinare le strutture scolastiche chiuse dal 2014. “Dal mio insediamento ad oggi mi sono occupato della vicenda Ipia Fermi. Abbiamo avviato con l’Assessore Regionale Lagalla, ha assicurato Raffo, una fitta interlocuzione per trovare i fondi necessari attraverso il Ministero dell’Istruzione. La Regione ha già completato la progettazione esecutiva per il recupero della struttura, mentre il Libero Consorzio ha affidato l’incarico per la progettazione esecutiva per l’impiantistica dell’Istituto. Abbiamo chiesto al progettista Ing. Nocera di procedere con la massima rapidità per completare la progettazione esecutiva. Nei mesi scorsi ho visitato l’Istituto Ipia Fermi incontrando il Dirigente Scolastico che mi ha chiesto un intervento per potenziare i collegamenti con la città. Per questo ho chiesto al Sindaco di Agrigento di potenziare le corse della Tua utilizzando quelle che si fermano all’Ospedale di Contrada Consolida. Ho inoltrato ieri alla Regione, ha concluso Raffo, una relazione sulla situazione dell’Istituto chiedendo il reperimento delle somme necessarie a bandire le gare per affidare i lavori di riapertura della scuola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.