fbpx
Design e moda

Le lampade a sospensione per la casa: come sceglierle

Arredare la casa con la luce è divertente e consente di personalizzare al meglio la propria abitazione, di migliorare il comfort visivo, e di creare giochi di luce assolutamente unici. Le lampade, e soprattutto le lampade a sospensione sono dei pezzi di design che consentono di personalizzare una stanza e spesso danno una nota di carattere all’arredamento.

Perfette per le stanze caratterizzate da soffitti abbastanza alti, le lampade a sospensione sono una soluzione che ancora oggi appassiona molte persone, per i loro colori, le forme, gli innumerevoli stili dei modelli di lampadari a sospensione moderni e di design che sono spesso pezzi unici che danno un tono particolare alla stanza stessa.

Le lampade a sospensione sono una buona soluzione per illuminare con carattere, ad esempio per la sala da pranzo, la cucina, il salotto.

Abbelliscono le stanze, ma allo stesso tempo fanno bene luce, distribuendo bene la luminosità su tutta la stanza; possono eventualmente essere integrate, al bisogno, da applique o lampade da terra o parete, per una soluzione ancora più personalizzata. Tenete conto che esistono tantissimi modelli di lampade a sospensione, che possono permettervi di completare l’illuminazione della stanza. Ad esempio potete trovare faretti LED o fari, applique per i muri, lampadari, strisce a terra e via dicendo. Oggi come oggi sono tantissime le soluzioni, moderne o più tradizionali. Se non sapete come scegliere le lampade a sospensione che fa per voi, vogliamo darvi qualche utile consiglio, per trovare il modello che meglio risponde alle vostre esigenze.

Scegliere le lampade a sospensione: come si fa?

Nella scelta delle lampade a sospensione vi consigliamo di tenere conto di diversi aspetti: il materiale, la grandezza, lo stile ed i colori, ed ovviamente il costo finale. Si tratta di parametri che, se valutati assieme, vi permettono di fare la giusta scelta.

  • Materiale. I materiali delle lampade a sospensione possono esser molto diversi, ad esempio possono essere di alluminio, plastica, legno, ma anche vetro. Si possono trovare anche combinazioni di materiali, nonché alcuni particolari, allumino ad esempio; la lavorazione, poi, fa la differenza ricreando delle soluzioni sempre uniche e magiche che permettono alla vostra lampada di essere la vera protagonista della stanza. La scelta? Dipende ovviamente dal gusto personale, e in generale dall’arredo della casa e dal suo stile. Uno stile industriale si sposa bene con un lampadario in ferro o legno, una casa classica o moderna sarà perfetta con un lampadario in vetro più o meno raffinato o moderno.
  • Grandezza. Cercate sempre di mantenere una certa proporzione fra la grandezza delle lampade a sospensione e quella della stanza, per evitare che la lampada risulti eccessivamente grande e quindi crei, alla fine, un senso si soffocamento. Alla stregua, evitate lampade palesemente piccole e singole in una stanza di ampia metratura. Attenzione anche all’altezza del soffitto per fare una scelta che sia proporzionata ed armonica con la stanza nel suo complesso.
  • Numero di lampadine. Non esiste un numero giusto di lampadine sulle lampade a sospensione, dipende ovviamente dal tipo di lampada, dalla grandezza dell’ambiente che si vuole illuminare, dall’intensità delle stesse, insomma da tanti fattori personali. Tenete conto che per un tavolo lungo circa 2 metri, 3-5 lampadine sono sufficienti, ma ciò dipende anche dall’effetto finale che volete ottenere, ovvero una illuminazione più o meno intensa e diretta o un’atmosfera più rarefatta e soffusa.
  • Colori. Quanto è importante la scelta dei colori delle lampade a sospensione? Ovviamente si tratta di una valutazione che va molto a gusti: la scelta del colore è personale, legata al design ma anche agli altri colori presenti nella stanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.