fbpx
Regioni ed Enti Locali

Liberata una tartaruga caretta caretta a Realmonte

TartarugaLiberata ieri a Punta Grande a Realmonte un esemplare di tartaruga caretta caretta dell’età di circa 10 anni. La liberazione di Siria, questo il nome datagli, è avvenuta nell’ambito del “Tarta-Day”, la giornata nazionale dedicata alla Tartaruga marina Caretta caretta che si è svolta  in varie parti d’Italia.

In provincia di Agrigento sono stati due gli eventi tenuti sulla spiaggia di Punta Grande, a Porto Empedocle, e a Linosa. Nel primo caso, nel tratto di spiaggia compreso tra i lidi Majata Beach e Maraja, gli operatori del progetto UE “Tartalife”, hanno avuto modi di illustrare a turisti e bagnanti le iniziative per contenere le minacce sulla popolazione mediterranea di Tartaruga marina (a serio rischio di estinzione in tutto il suo areale), e distribuire pieghevoli e altro materiale informativo sulla biodiversità. Intorno alle ore 12.00, invece, è avvenuta la liberazione della caretta caretta curata nel Centro di recupero della fauna selvatica del CTS di Cattolica Eraclea, alla presenza degli operatori del Centro e dei funzionari della ripartizione faunistico-venatoria di Agrigento.

Siria infatti aveva ingerito del materiale plastico, probabilmente scambiandolo per una medusa; l’animale, agonizzante fortunatamente è stato soccorso da un diportista che nei fatti gli ha salvato la vita dopo le cura dei volontari.

Grande emozione e curiosità da parte dei bagnanti presenti che hanno assistito alla liberazione della tartaruga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.