fbpx
Cronaca

Morì dopo un intervento al femore, indagati diversi medici dell’agrigentino: disposta autopsia

Si ipotizza il reato di omicidio colposo per i sanitari coinvolti nella morte di un 60enne di Caltanissetta. L’uomo era stato operato all’ospedale San Giacomo D’Altopasso di Licata, per via di una frattura del femore.

A distanza di cinque mesi dall’intervento, l’uomo sarebbe deceduto all’ospedale di Gela, giuntivi dopo un ricovero al Barone Lombardo di Canicattì. E’ stata disposta l’autopsia della salma che avverrà oggi con non poche difficoltà viste le cattive modalità di conservazione messe in atto durante il trasporto dall’ospedale di Gela al cimitero. I medici indagati, appartenenti ai suddetti nosocomi, ed in particolari quelli de reparto di medicina ed ortopedia di Licata, avrebbero incaricato dei consulenti di parte per l’esame autoptico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.