fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Museo del Mare di Licata: proficuo l’incontro tra la Soprintendente Livigni e l’assessore Callea

La Soprintendente del Mare, la dott.ssa Valeria Livigni, mi ha assicurato che, di concerto con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento provvederà al restauro conservativo dei reperti del Museo del Mare di Licata esposti nel Chiostro Sant’Angelo e alla protezione degli stessi, attraverso una rete o dissuasori, dagli uccelli che quotidianamente imbrattano lo spazio espositivo”.

Questo il commento dell’Assessore alla Cultura Violetta Callea a margine dell’incontro tenutosi ieri a Palermo con la Soprintendente del Mare, la dott.ssa Valeria Livigni.

“Ho anche posto nelle mani della Soprintendente – prosegue l’assessore Callea un mio studio contenente il catalogo della vecchia sezione subacquea non più visibile al museo archeologico della Badia a causa del suo riallestimento e mi ha assicurato che supporterà l’Amministrazione comunale nel progetto di unificazione delle due collezioni (vecchia sezione subacquea contenente più di 70 reperti con l’attuale collezione del Museo del Mare). Il progetto ambizioso a cui sto lavorando, unitamente al Sindaco Giuseppe Galanti, vorrebbe il Museo del Mare collocato in un contesto Marino. Una proposta che ho già avanzato alla Soprintendente sarebbe quella di collocarlo nella vecchia stazione ferroviaria Marittima, oppure nell’ex mercato ittico e chiederne, successivamente, l’intitolazione al compianto Soprintendente del Mare Sebastiano Tusa. Intanto, come Amministrazione comunale, abbiamo disposto l’assegnazione di due unità di personale comunale, al circuito Museo Archeologico – Castel S. Angelo – Stagnone Pontillo, ricadente nella gestione del Parco Archeologico della Valle dei Templi. Abbiamo anche assegnato due unità al Museo del Mare, garantendone l’apertura antimeridiana da lunedì a sabato; stessa cosa attuata per gli altri siti che ricadono nella competenza gestionale del Comune, come i Rifugi Antiaerei, la Tholos e la Grangela. Nel frattempo, il chiostro Sant’ Angelo è stato pulito unitamente all’aula Rosa Balistreri ed è già pienamente fruibile tutti i giorni feriali. La pulizia giornaliera sarà garantirà anche con l’ausilio dei percettori del Reddito di Cittadinanza. Infine, – conclude Callea dopo un incontro preliminare tenutosi a Palazzo di Città con alcune associazioni culturali che da tempo collaborano con l’Amministrazione comunale, si stanno approntando una serie di iniziative volte alla promozione, alla valorizzazione (brochure e itinerari culturali) e all’apertura nei giorni festivi, per tutto il periodo estivo, dei principali siti culturali della Città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.