fbpx
Apertura Cronaca

Nave Alex, sbarcano i migranti: scatta il sequestro dell’imbarcazione. La “Alan Kurdi” verso Malta

I migranti soccorsi dal veliero della ong Mediterranea Saving Humans “Alex” sono sbarcati sull’isola di Lampedusa per ricevere cura e assistenza.

La Guardia di finanza avrebbe notificato al capitano della Alex il decreto di sequestro della nave, e l’apertura a suo carico delle indagini per l’ipotesi di reato di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”.

Si sblocca così un’altra delle vicende sul tema “migranti” che ha visto giorni intensi soprattutto dopo il caso della “Sea Watch 3”.

Lo sbarco dei migranti soccorsi a largo delle coste libiche è avvenuto dopo il sequestro probatorio disposto di iniziativa dalla Guardia di Finanza. A bordo del veliero 38 migranti (13 sono state fatti sbarcare venerdì, due donne e un minore sono stati fatti scendere sabato sera ndr).

Intanto, con 65 persone soccorse a bordo, anche la ong tedesca “Sea Eye” aveva annunciato in un tweet che la nave “Alan Kurdi” stava facendo rotta verso l’Italia. Successivamente la decisione del cambio rotta con destinazione Malta. “Non possiamo aspettare finché lo stato di emergenza non prevale”, fa sapere la ong Sea Eye. “Ora – aggiunge Sea Eye – Sì deve dimostrare se gli altri governi europei appoggiano l’atteggiamento dell’Italia”. Anche con la Alan Kurdi Salvini era stato netto: “È una nave tedesca, possono andare in Germania. Piuttosto li porto in autobus all’ambasciata tedesca”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.