fbpx
Regioni ed Enti Locali

Niente messa natalizia a scuola: docenti a sostegno della preside Gangarossa

Continuano ad arrivare messaggi di solidarietà alla Preside Gangarossa per gli attacchi mediatici subiti, dopo aver annullato la Messa natalizia per aver accolto i malumori di alcuni genitori che dichiaravano di non sentirsi tutelati da una scuola laica e pluralista.

Dopo gli attacchi e la polemiche politiche che hanno investito la Preside, non sono tardati ad arrivare messaggi di sostegno e solidarietà per la Gangarossa, rea di avere applicato la Legge come dirigente dello Stato. Scelta legittima poiché fondata su un’indiscutibile e ampia giurisprudenza in merito, come rimarcano il Presidente Regionale e Provinciale dei Dirigenti dell’ANP, il presidente dell’Unione Cattolici Italiani Insegnati Dirigenti Educatori e Formatori, e anche tutto il corpo docente e il consiglio di istituto della scuola diretta da Anna Gangarossa, Istituto Comprensivo “Agrigento Centro”.

E stamani, entrando a scuola per il suo regolare servizio, la preside Gangarossa è stata accolta inaspettatamente da tutti i docenti dell’istituto, per stringerla in un forte abbraccio e sostenerla dopo la gogna mediatica politicizzata che l’ha investita ingiustamente negli ultimi giorni, senza conoscere i forti valori cattolici e la seria professionalità che la contraddistinguono, dicono i docenti.

“Il Collegio ed il Consiglio di Istituto, nell’esprimere vicinanza al proprio Dirigente Scolastico, intendono condannare con fermezza gli attacchi ingiusti e ingenerosi verso la Dirigente che si spende con energia e passione e che non rendono giustizia nei confronti di una Scuola che da sempre opera nel rispetto di tutti”.

Con queste parole si chiude la lettera aperta scritta e firmata da tutti i docenti della scuola e dalla rappresentanza dei genitori del consiglio di istituto, pubblicata sul sito della scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.