fbpx
Apertura Cronaca

Torture e violenze in una prigione libica: in aula il racconto di una presunta vittima

Battute finali nel processo a carico di tre nigeriani ritenuti essere gli autori di sequestri, torture e violenze perpetrate ai danni di migranti in una prigione libica.

Nel corso dell’ultima udienza al Tribunale di Agrigento, è stata ascoltata una delle presunte vittime che avrebbe riconosciuto i tre nigeriani che furono posti agli arresti dagli agenti della Squadra Mobile di Agrigento il 10 maggio del 2016. Una storia terribile quella ricostruita dagli investigatori che avrebbero portato alla luce presunte violenze e torture subite in una prigione libica da migranti che sarebbero stati chiusi in attesa del “riscatto” da parte di amici e parenti. Dopo la liberazioni il “viaggio della speranza” verso le coste italiane.

Il prossimo 7 novembre è in programma la requisitoria del pm e delle parti civili prima dell’arringa finale dei difensori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.