fbpx
Animali

6 cose che sembrano normali ma che rappresentano un potenziale problema di salute per il tuo cane

Tutti i padroni responsabili vogliono fare il meglio per i loro cani assicurandosi che siano al sicuro, sani e felici per tutta la durata della loro vita insieme. Ciò significa fornire una dieta ed esercizio fisico appropriati, proteggerli dai pericoli, ricorrere al veterinario quando necessario, e molto altro.

Ma se non vi accorgete che qualcosa non va, non vi renderete conto è necessaria una visita dal veterinario.

Anche i proprietari di cani più esperti fanno qualche errore di giudizio di tanto in tanto, poiché possedere un cane è un processo di apprendimento continuo. A volte, anche le persone che hanno sempre avuto cani scoprono qualcosa che ignoravano che può aiutare a migliorare la cura del loro cane e la qualità della sua vita.

Esiste inoltre una vasta gamma di sintomi di potenziali problemi di salute o mancanze nella cura che un gran numero di cani in Italia mostra e che tuttavia non viene identificato dai proprietari come problema da risolvere.

A questo proposito, l’articolo illustrerà sei cose che molti proprietari di cani pensano siano normali, ma che possono invece indicare un potenziale problema di salute che dovrebbe essere esaminato. Continuate a leggere per saperne di più.

Alito cattivo

Uno dei problemi più comuni nei cani superati i quattro anni è l’alito cattivo. Un gran numero di padroni pensa sia semplicemente normale quando un cane raggiunge una certa età e i denti non sono più nelle stesse condizioni di una volta.

L’alito cattivo non si verifica senza motivo e, come nel caso degli esseri umani, è quasi sempre un sintomo di problemi dentali, come denti allentati, marci o rotti, placca e tartaro, gengivite o gengive infiammate. Tutte queste condizioni causano dolore e disagio al vostro cane, possono influenzare la sua capacità di alimentarsi normalmente, e non devono semplicemente essere ignorate o considerate normali.

Prenotate una visita dal veterinario per un controllo dentale nell’ipotesi che sia necessario pulire accuratamente i denti e correggere eventuali problemi.

Russare

Alcuni cani iniziano a russare leggermente quando invecchiano e alcune razze possono russare quando dormono per tutta la loro vita. Per questa ragione è facile pensare che si tratti una condizione perfettamente normale e non rappresenti un problema, ma non è del tutto vero.

Il russare può verificarsi o svilupparsi per una serie di motivi. Spesso la presenza di troppo grasso intorno al collo combinata con una trachea debole o un palato molle corto, possono provocare il russare e altri rumori udibili quando il cane respira nel sonno.

Il russare è particolarmente comune nelle razze di cani brachicefali come il carlino, a causa della conformazione della testa e del viso. La condizione può essere ignorata a meno che il russare non sia affannoso o acuto e si possa intervenire per correggere il problema fisico che lo causa.

Tuttavia, sia che il vostro cane abbia sempre russato o che si tratti di un nuovo sviluppo, è sempre bene comunicarlo al vostro veterinario, fissare una visita di controllo per valutare la sua conformazione e verificare se ciò che provoca il russare sta causando anche altri problemi. ## Respiro rumoroso

Un altro problema comune nei cani brachicefali, ma che può influenzare tutti le razze, è un respiro rumoroso, affaticato o affannoso durante la veglia. Tutti i cani ansimano dopo l’esercizio o se hanno troppo caldo, ma quando il vostro cane è a riposo o non ha fatto molto esercizio, non si dovrebbero sentire rumori come sbuffi, grugniti, striduli, fischi o respiro affannoso – né altri tipi di suoni da sveglio che assomigliano al russare.

Un cane la cui respirazione è quasi sempre rumorosa o affannosa potrebbe essere affetto da sindrome brachicefalica o sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori (BAOS). Questo non solo causa il rumore che sentite, ma rappresenta un problema per il cane poiché fatica a ricevere ossigeno sufficiente. Questa condizione provoca stress e disagio, esercitando anche una pressione ulteriore sugli organi principali del cane.

Anche in questo caso, chiedete al veterinario di visitare il vostro cane e di suggerirvi come risolvere o migliorare il problema.

Rigidità al mattino

Come pochi di noi si sentono al meglio subito dopo il risveglio, anche i cani hanno bisogno di qualche minuto per svegliarsi completamente e iniziare a muoversi.

Al mattino dopo il risveglio la rigidità del cane può rallentarlo leggermente nei movimenti e potrebbe anche rendere scomodo o addirittura doloroso alzarsi e muovere i primi passi. I cani anziani, in particolare, sono un po’ rigidi al mattino poiché questo problema accompagna solitamente la vecchiaia canina.

Tuttavia, dovreste comunque consultare un veterinario per scoprire la causa: il vostro cane potrebbe soffrire di artrite. In presenza di una diagnosi, si può collaborare con il veterinario nella ricerca di misure per aiutare il vostro cane.

Puzza di cane bagnato

Il pelo del cane non dovrebbe avere un odore distintivo o lasciare sulla mano un odore poco gradevole dopo averlo accarezzato. Questo può accadere per due ragioni: il cane necessita urgentemente di un bagno, oppure ha un problema alla pelle, al pelo o un’altra condizione.

Se il vostro cane è abbastanza sporco da puzzare, nemmeno lui si sentirà tanto bene poiché il pelo sporco può causare prurito e fastidio. È quindi una condizione generalmente sgradevole sia per voi che per il vostro cane.

Se la pelle e il pelo sono puliti e hanno ancora un cattivo odore, chiedete al vostro veterinario di visitarlo per scoprire se questa condizione è causata da un problema di salute sottostante.

Essere in sovrappeso

Un’enorme percentuale di cani in Italia, ben oltre il 50% secondo alcune stime, è in qualche misura sovrappeso e molti lo sono in modo significativo. L’epidemia di obesità canina in Italia è diventata così acuta in molte razze, che ormai per molti proprietari è difficile identificare quale sia il peso corretto del proprio animale. Per questa ragione in tutta Italia sono così comuni i cani in sovrappeso.

La maggior parte di noi riesce a essere obiettiva solo se il cane è decisamente sovrappeso, ma è fin troppo facile pensare a questo semplicemente come una questione minore o estetica e non a un problema di salute.

Tuttavia, anche essere leggermente in sovrappeso può avere un impatto significativo sulla salute generale del vostro cane, in particolare più tardi nel corso della sua vita. Se non siete sicuri che il vostro cane rientri all’interno dei parametri normali chiedete al veterinario di valutare il suo peso e di fornirvi consigli su come farlo dimagrire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.