fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigentina denunciata per una vincita non dichiarata ma non era vero: restituita Card del Reddito di Cittadinanza

Una vincita di circa 122 mila euro su siti di scommesse online. Questa l’accusa nei confronti di una donna beneficiaria del reddito di cittadinanza che, nel novembre scorso, portò gli uomini della Guardia di Finanza della tenenza di Porto Empedocle a sequestrare preventivamente la carta su cui venivano accreditate le somme e a denunciare la stessa alla Procura della Repubblica di Agrigento per l’ipotesi di reato di truffa ai danni dello Stato.

Una vicenda che vide protagonista una giovane mamma 34enne di Realmonte. Per l’accusa, la donna avrebbe omesso di dichiarare le vincite ottenute tra i mesi di gennaio e ottobre 2020.

Ora, il Gip del Tribunale di Agrigento, accogliendo le tesi del legale difensore della donna ha revocato il sequestro e restituito la Card che, dunque, continuerà a percepire il reddito di cittadinanza. Secondo la ricostruzione dei fatti emersa, infatti la donna non avrebbe mai percepito la vincita frutto, invece, di alcune scommesse fatte dall’ex compagno – un extracomunitario 34enne – che, all’insaputa della giovane, avrebbe utilizzato i suoi dati anagrafici e fiscali durante il periodo della loro relazione sentimentale.

La donna, non aveva avuto alcuna notizia della vincita e non avrebbe mai percepito alcun euro. Solo grazie all’opera investigativa del legale difensore della donna che – rintracciato l’uomo oramai trasferito all’estero – avrebbe poi spiegato il tutto, di fatto liberando da ogni responsabilità la donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.