fbpx
Apertura Cronaca

Agrigento, “infarto intestinale non diagnosticato”: medici a processo

Sono quattro i medici dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento che finiranno a processo dopo la morte di un 69enne, avvenuta nel giugno del 2016, a causa di una emorragia non diagnosticata.

Un infarto intestinale che – secondo l’accusa – se curato in tempo avrebbe potuto salvare la vita dell’uomo, finito in Ospedale dopo un incidente stradale. Il gip del Tribunale di Agrigento ha così disposto il rinvio a giudizio per quattro medici accusati di omicidio colposo, disponendo altresì l’archiviazione per altri sei sanitari del nosocomio agrigentino.

L’uomo, fu ricoverato per una frattura al femore e morì dieci giorni dopo. L’inchiesta fu aperta subito dopo le denunce dei familiari della vittima e la Procura dispose l’autopsia che evidenziarono le emorragie interne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.