fbpx
Politica

Agrigento invasa da scarafaggi, ratti e zanzare: l’allarme di Marco Vullo (Pd)

marco vullo PDLa città e i quartieri sono invasi da scarafaggi, zanzare e ratti. La risposta ché ho ricevuto dagli uffici è stata: abbiamo solo un operaio!!!!!“.

Con queste parole interviene il consigliere comunale del Pd, Marco Vullo (in foto) che lancia l’allarme sulle condizioni igienico-sanitarie della città. In una nota inviata al sindaco di Agrigento, al dirigente del settore VI e al responsabile del servizio Igiene Ambientale e Sanità, il consigliere comunale lamenta che “Sono numerosissime le segnalazioni che ho ricevuto e continuo a ricevere riguardanti la presenza massiccia di insetti soprattutto blatte e zanzare e di ratti che invadono la città in assoluta tranquillità, evidentemente la disinfestazione programmata nel mese di luglio ed agosto da parte degli uffici comunali non ha sortito i risultati sperati“.

In città – scrive Vullo –  nel centro storico e soprattutto nelle periferie Montaperto, Monserrato, Giardina, San Leone, Villaseta, Fontanelle e Villaggio Mosè la situazione sta diventando pesante dove molti cittadini cercano di provvedere con mezzi propri come pesticidi e veleni per ratti per tamponare il problema“.
Non è accettabile che un settore delicato come quello dell’igiene Ambientale e Sanità sia a corto di personale, bisogna immediatamente provvedere a potenziare l’ufficio, in queste ultime settimane l’amministrazione ha provveduto alla rotazione e spostamento di molte figure lavorative presenti all’interno della pianta organica, si pensi pure a far si che il settore sanità venga potenziato al fine di poter fare tutti gli interventi necessari per scongiurare o almeno diminuire in parte la presenza di insetti e ratti“.
Mi rivolgo all’Amministrazione Comunale e agli uffici competenti – conclude Vullo – al fine di attivare nel breve tempo tutte le misure necessarie per garantire alla città il giusto servizio e per evitare il nascere di gravissimi problemi dal punto di vista igienico sanitario“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.