fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, Teatro Pirandello: in arrivo il nuovo statuto adeguato alle normative vigenti

Un nuovo Statuto che serva a dare stabilità e un rilancio soprattutto dopo lo “stop” causato dall’emergenza pandemica.
Con queste premesse il Comune di Agrigento sta lavorando alacremente per consegnare breve, finalmente, alla città il nuovo Statuto della Fondazione Teatro Pirandello.

Dopo l’inserimento all’Ordine del Giorno del Civico consesso cittadino, l’approvazione del nuovo testo statutario consentirà di dare un nuovo e più stabile assetto rappresentativo all’Ente Fondazione che sarà in grado di offrire un’offerta culturale di alto livello.

Si tratta – afferma l’assessore alla cultura e allo spettacolo Costantino Ciulla (in foto) – di un primo importante passo che servirà soprattutto a nominare il nuovo presidente della Fondazione, ruolo ad oggi carente in funzione della impossibilità da parte del Sindaco – e dell’assessore al ramo – di ricoprire più incarichi per inconferibilità e incompatibilità, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Ed infatti la Fondazione, sotto questo punto di vista, oramai da anni era ed è sprovvista della figura del Presidente, condizione che certamente non poteva trovare continuità con l’attuale amministrazione che intende lavorare in trasparenza e legittimità”.

Grazie al lavoro della V Commissione Consiliare, dei consiglieri comunali e dell’amministrazione tutta – continua l’assessore Ciulla – a breve saremo in grado di offrire alla città uno strumento che si apre al mondo della cultura, dell’arte, della musica e dello spettacolo garantendo standard qualitativamente elevati e con artisti di primo piano”.

Ringrazio altresì – sottolinea Ciulla – quanti in questi mesi, dietro le quinte, hanno voluto dare un contributo fattivo e collaborativo per quella che sarà una nuova stagione teatrale, e non solo, che si aprirà a tutte le realtà ad oggi non valorizzate”.

Una visione lungimirante – conclude Ciulla – che solo grazie a chi ha lavorato e lavora senza clamore permetterà alla città di Agrigento di essere vero ‘ombelico’ del mondo del teatro, dell’arte e della cultura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.