fbpx
Politica

Amministrative Agrigento: primo Consiglio Comunale a luglio

agrigento_aula_consiliareChiusi i lavori della commissione elettorale di Agrigento chiamata a valutare l’esito delle consultazioni elettorali dello scorso 31 maggio e 1 giugno.

Unica novità, come già anticipato, il superamento di solo 1 voto di Piera Graceffa nei confronti di Calogero Alonge, inizialmente attribuito come primo dei non eletti della lista “Agrigento Rinasce” a sostegno del sindaco Lillo Firetto.
Questo “stravolgimento” permetterà così a Piera Graceffa di accedere ad Aula Sollano visto che Beniamino Biondi, eletto nella medesima lista, si dimetterà dalla carica di consigliere comunale in quanto nominato assessore dal sindaco Firetto.
Stessa sorte non varrà per il primo dei non eletti del Partito Democratico, Giuggiù Riolo, anch’esso nominato in giunta, ma resterà membro di Aula Sollano.
La chiusura dei lavori della commissione permetterà a liste, quali Sicilia Democratica e Fratelli d’Italia di poter ricorrere presso il tribunale amministrativo per chiedere il riconteggio dei voti. Entrambi le liste infatti solo per una manciata di voti non hanno ottenuto il 5%, soglia di sbarramento per avere attribuiti seggi.

Da oggi dovranno almeno trascorrere 15 giorni per la prima convocazione del Consiglio Comunale. Sarà dunque inaugurata la nuova amministrazione solo i primi di luglio; una vacatio che consentirà alleanze e accordi per definire commissioni e la presidenza del consiglio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.