fbpx
Politica

“Bando Periferie”, Vitellaro replica all’on. Sodano: “con le sue dichiarazioni, è evidente che non conosce Agrigento”

“Purtroppo l’effetto dei palazzi del potere romano hanno fatto dimenticare al giovane Onorevole Sodano le proprie origini e la difesa del proprio territorio”.

Ad intervenire p il consigliere comunale di Agrigento, Pietro Vitellaro che replica così all’intervento del deputato del Movimento 5 Stelle, Michele Sodano, sulla “querelle” dei fondi relativo al cosiddetto “bando periferie”.

“Ancora una volta – scrive Vitellaro -, infatti, dimostra di rimanere un suddito delle logiche di partito e continua a fare il tifoso per o contro qualcuno. Noi lo abbiamo sempre gridato con forza! La verità sul Bando Periferie è semplice ed è stata addirittura confermata dallo stesso On. Sodano che si è “tradito” con le sue stesse mani. I fondi del Bando periferie sono stati sottratti dall’attuale governo con il decreto milleproroghe. Ecco cosa ha spinto più di 90 Sindaci Italiani a protestare, con ogni forma, contro il governo nazionale. Si è trattato di uno scontro tra istituzioni senza precedenti nella storia. Solo grazie a tali battaglie si è riusciti a far tornare il governo sui propri passi con l’accordo di ieri”.

“Se il progetto Girgenti è tornato in vita è solo merito di chi ha lottato duramente e non è concesso a nessuno di arrampicarsi sugli specchi! Il giovane onorevole, ha perso un’altra occasione per dimostrare che ha a cuore la sua Città al di sopra del suo partito stesso. Infatti, con le sue dichiarazioni, è evidente che non conosce Agrigento ed è evidente che non ha la minima idea delle cose di cui lui stesso parla. Un esempio? Il Piano Urbano della Mobilità (che lui ci accusa di non avere al Comune) è stato approvato dal Consiglio Comunale 2 anni fa ed è attualmente vigente. Quindi o non conosce o è in continua malafede”.

“Ho chiesto più volte una seria collaborazione ed un confronto pubblico con l’Onorevole sul tema Agrigento, ma non ho mai ricevuto risposta. Evidentemente preferisce starsene a Roma e lontano da Agrigento. Credo sia il momento per lui di smetterla di essere superficiale e di studiare di più per la propria terra”, conclude Vitellaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.