fbpx
Regioni ed Enti Locali

Canicattì, operatori ecologici confermano lo sciopero anche per domani 26 giugno

Si è concluso con una fumata nera l’incontro tra l’Amministrazione comunale, le Organizzazioni Sindacali e una rappresentanza dei lavoratori addetti al servizio di igiene ambientale, grandi assenti i rappresentati legali del Raggruppamento Temporaneo di Imprese, aggiudicatarie del servizio.

Ha preso il sopravvento lo zoccolo duro dei rappresentanti presenti che ha deciso di seguire la linea inflessibile per ottenere il pagamento delle spettanze dovute dalle ditte RTI. Nonostante la disponibilità dell’Amministrazione a trovare un punto di incontro e la richiesta da parte delle OO.SS. di chiedere l’applicazione dell’art. 30 del Codice degli Appalti che prevede la sostituzione dell’appaltante alle ditte aggiudicatarie del servizio relativamente alle spettanza dei lavoratori, gli operatori ecologici hanno confermato lo sciopero indetto anche per domani 26 giugno. Dall’incontro è scaturita la necessità di chiedere un incontro urgente con S.E. il Prefetto e i rappresentanti legali della RTI per affrontare lo spinoso argomento. “Alla luce della mancata revoca dello sciopero – avverte il sindaco Ettore Di Ventura, invitiamo i cittadini a non conferire i rifiuti e a non esporre i mastelli anche per la giornata di domani, mercoledì 26 giugno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.