fbpx
Apertura Cronaca

Caso “Open Arms”, il governo spagnolo: “non è voluta andare a Malta”

Si arricchisce di un nuovo capitolo la vicenda della nave Ong “Open Arms” in mare da diciotto giorni in attesa di uno sbarco.

Questa volta ad intervenire è direttamente il governo spagnolo per voce della vicepremier Carmen Calvo che in una intervista alla radio “Cadena Ser” lancia accuse: “Gli abbiamo offerto ogni tipo di aiuto, cure mediche, cibo. Non capiamo la posizione di Open Arms. Capiamo che la situazione è critica per l’incertezza e la disperazione; però una volta che hanno un porto sicuro e i migranti sanno dove andare, chiunque capisce che non c’è alcun problema”.

Il riferimento è all’annunciata disponibilità della Spagna di far sbarcare i migranti porto di Algeciras; porto ritenuto lontano dalla Ong che ha così portato il governo spagnolo a dare disponibilità per il porto più vicino di Mahon, a Minorca. Richiesta che, a quanto pare, sarebbe stata nuovamente rifiutata dalla “Open Arms”.

Secondo la vicepremier la nave sarebbe potuta andare a Malta “e non ha voluto, si è diretta verso l’Italia”. La nave “non ha voluto andare a Malta. La Spagna stava lavorando a questo, in colloqui con Malta, però hanno deciso di andare in Italia”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.