fbpx
Regioni ed Enti Locali

Continuano le attività del “Tartaworld” sulle spiagge agrigentine

tartaworld1Continuano senza sosta sulle spiagge agrigentine gli appuntamenti del “Tartaworld”, il programma di informazione e sensibilizzazione sulle minacce subite dalla popolazione mediterranea della Tartaruga marina Caretta caretta.

Gli incontri con turisti e residenti delle località marine, previsti dall’azione E3 del progetto LIFE “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” (finanziato dall’Unione Europea e che vede tra i suoi partner anche il Libero Consorzio Comunale di Agrigento), continueranno sino a tutto il mese di settembre secondo il calendario stilato dal Settore Ambiente del Libero Consorzio e con l’importante attività di animazione svolta da Francesco Caramanno, Davide Lentini, Veronica Gallo e Luisa Maietta, animatori selezionati dal Libero Consorzio sin dall’avvio del programma.

I prossimi appuntamenti sono previsti domani 1 luglio ad Eraclea Minoa, il 2 luglio a Sciacca in contrada Maragani, quindi, sempre a Sciacca, l’8 luglio al Lido e il 9 luglio all’Arenella, nelle ore del mattino. Sul versante orientale invece domani le attività sono previste per domani 1 luglio al Lido Rossello di Realmonte, il 6 luglio a Marina di Palma, il 7 luglio a Siculiana Marina e l’8 luglio a San Leone nei lidi Oceano Mare e Blow Out. Per questi ultimi appuntamenti sono previsti due turni di attività dalle ore 10.00 alle ore 11.30 e dalle 11.45 alle 13.45, in considerazione del maggior affollamento di questi lidi.

“Tartaworld” ha lo scopo di sensibilizzare i turisti, le popolazioni residenti, le amministrazioni locali e il grande pubblico sulla necessità di adeguate misure di conservazione della Caretta caretta e dell’habitat marino. Le attività di animazione prevedono giochi e laboratori, per coinvolgere ragazzi e adulti sulle tematiche ambientali ed accrescere la conoscenza della biodiversità marina del Mediterraneo, il rispetto e la tutela degli habitat e degli ecosistemi, e soprattutto l’importanza delle regole comuni per la tutela delle risorse naturali. E’ prevista la pubblicizzazione attraverso locandine e depliant informativi distribuiti in tutte le località agrigentine interessate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.