fbpx
Regioni ed Enti Locali

Il Ferragosto per gli imprenditori: “il piano dell’amministrazione è stato il piano del nulla”

ferragosto 1E’ appena finito il ferragosto, il giorno più atteso dell’estate da giovani e meno giovani, che quest’anno ha visto sulle spiagge di San Leone il piano messo a punto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Lillo Firetto.

Un piano che ha destato non poche polemiche, che ha diviso i più attenti in favorevoli e critici verso le scelte attuate dal Comune. 

Abbiamo voluto ascoltare  le considerazioni su ciò che è stata la notte più lunga dell’estate, vista da coloro che proprio sulle spiagge di San Leone offrono servizi ai turisti.

Un piano del nulla. E’ come se si dicesse che la vigilanza degli stuart all’interno di uno stadio è stata impeccabile e senza alcuno scontro. Ma se si chiedesse il numero degli spettatori e verremmo a conoscenza che nessuno era presente, allora capiremmo“.

Con queste parole interviene il giorno dopo il ferragosto, uno degli imprenditori turistici della zona e proprietario di uno dei più noti chioschi con stabilimento balneare del litorale sanleonino. 

Per me è stato un danno incalcolabile, considerato che molti imprenditori turistici attendono con ansia l’arrivo del Ferragosto per aumentare i propri introitiPer molti versi ho condiviso le scelte dell’amministrazione comunale, come ad esempio il servizio di bus-navetta, ma mi chiedo: per usufruire di tale servizio le automobili dove avrebbero dovuto parcheggiare?“.

La realtà dei fatti ha mostrato una San Leone quasi vuota e assediata dal personale di sicurezza che praticamente vigilava su se stessa. Il paradosso è stato che la notte del 14 solo poche persone hanno preferito le spiagge di San Leone; la mattina del 15 si sono iniziate a vedere famiglie e ragazzi che iniziavano ad accamparsi sulle spiagge, allestendo barbecue e fuochi e nessuno vigilava. Infatti, anche dopo le nostre sollecitazioni, nessuno si è visto per evitare quello che la sera prima è stato vietato“.

Si è badata più all’apparenza che alla sostanza. Sarebbe stato più opportuno regolamentare il ferragosto sanleonino con falò autorizzati evitando le barbarie degli scorsi anni. Vietare e reprimere non significa essere riusciti nell’impresa di aver reso le nostre spiagge più pulite e avere civilizzato i bagnanti“.

Intanto tutto è tornato alla normalità con il Viale delle Dune riaperto al traffico veicolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.