fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

“La carica delle 104”: chiesta confisca definitiva dei beni per Rampello

sequestro rampelloIl pm di Agrigento Carlo Cinque ha chiesto la confisca definitiva dei beni sequestrati del raffadalese Daniele Rampello, ritenuto una delle figure chiave dell’inchiesta sui presunti falsi invalidi che ha portato all’operazione denominata “La carica delle 104“, condotta dalla Digos di Agrigento e coordinata dalla Procura.

Con la richiesta di confisca, si apre così l’iter che potrebbe portare alla definitiva acquisizione da parte dello Stato dei beni stimati in circa 2 milioni e mezzo di euro, e riconducibili anche ad altri familiari di Rampello.

Il magistrato della Procura ha altresì chiesto nei confronti del raffadalese, definito “baby pensionato”, l’applicazione della misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale per due anni. 

Di diverso avviso la difesa di Rampello che ha invece sostenuto che i beni siano stati lecitamente acquistati, mettendo in risaldo la consulenza di parte.

Come si ricorderà, Rampello, secondo l’accusa, con i proventi delle sue azioni sarebbe riuscito a costruire a Raffadali una villa dotata di tutti i confort, compresa una piscina coperta, contorniata da costose palme lungo il viale di ingresso, muri di cinta e di sostegno tutti ricoperti in pietra e mosaici, un efficiente impianto di videosorveglianza ed una costosa pavimentazione in cemento stampato. Lo stesso, avrebbe anche costruito una villetta a Giallonardo, in territorio di Realmonte, facendo un terrapieno alto almeno 5 metri così da potergli permettere di vedere il mare. Inoltre, sempre secondo l’accusa, avrebbe acquistato un appartamento a Sa’ Marineddra in territorio di Olbia, in uno dei posti più incantevoli della Sardegna. In ultimo, avrebbe costruito ben tre impianti fotovoltaici, uno a Raffadali, uno ad Agrigento ed uno ad Aragona per complessivi 38 Kw, nonchè un impianto eolico a Siculiana di ben 55 Kw.

Sottoposti a sequestro anche 6 conti correnti, 4 polizze assicurative, 2 fondi d’investimento ed altre 6 forme di investimento finanziario. A ciò si aggiungono tutte le vetture in suo possesso per un valore approssimativo di beni rientrati nel provvedimento di sequestro di circa 2 milioni e mezzo di euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.