fbpx
Cultura

Licata, tanti applausi alla presentazione del libro del sociologo Francesco Pira “Figli delle App”

Un vero successo, venerdì 30 luglio 2021 a Licata presso il Porto Turistico, la presentazione del libro Figli delle App (Franco Angeli Editore- Collana di Sociologia), l’ultimo lavoro del sociologo Francesco Pira, professore associato di sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università di Messina. L’evento è stato organizzato dalla Cooperativa Archimede e dall’A.N.F.o.P. (Associazione Nazionale Formatori Professionisti). Ottima l’organizzazione della presentazione fortemente voluta dal dottor Michele Della Vecchia, Presidente della Coop. Archimede che ha organizzato l’evento aperto dai saluti del dottor Giuseppe Galanti, Sindaco di Licata, e della dottoressa Violetta Callea, Assessore alla Pubblica Istruzione. Ha introdotto e coordinato magistralmente i lavori il professor Luca Scozzari, Docente di Scienze Tecnologiche e Informatiche dell’Istituto “Re Capriata” di Licata. L’autore per oltre un’ora ha conversato con il professor Mariano Indelicato, psicologo e psicoterapeuta e docente a.c. di Psicologia dello Sviluppo all’Università di Messina e con la professoressa Marilena Giglia, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Manzoni” di Ravanusa. Tante e molto qualificate le domande del pubblico presente: docenti di scuole superiori, giovani, e psicologi che hanno chiesto all’autore di approfondire i temi del volume. Molto toccante anche il messaggio della professoressa Antonella Cammilleri letto da Luca Scozzari.
“E’ stato un pomeriggio culturale interessantissimo – ha detto con soddisfazione il professore Scozzari concludendo i lavori – e speriamo di ospitare presto nuovi lavori del nostro concittadino Francesco Pira encomiabile per il suo impegno nella ricerca e nella divulgazione scientifica”.

L’autore ha voluto a più riprese raccontare il suo lavoro e soprattutto rilanciare l’idea di una Scuola per Genitori per comprendere le opportunità e i rischi delle nuove tecnologie ma anche programmi per le scuole per educazione ai sentimenti e all’uso consapevole dei nuovi media. L’idea di una forte alleanza educativa tra Istituzioni, famiglie e società è stata condivisa dai due relatori Indelicato e Giglia che hanno raccontato le loro esperienze sul campo. Il primo ha parlato della crisi della famiglia e della coppia e la seconda di come il mondo della scuola sta vivendo il forte impatto della tecnologia nella didattica. Al termine applausi per tutti e la promessa di continuare a dibattere temi importanti per il futuro dei nostri figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.