fbpx
Cronaca

Omicidio Pordenone: spunta il profilo facebook falso della fidanzata di Giosuè

Teresa-Costanza-Trifone-RagoneSolo di qualche giorno fa la notizia dell’iscrizione sul registro degli indagati della fidanzata di Giosuè Ruotolo, e già l’accusa di favoreggiamento e istigazione, potrebbe prendere corpo.

Come si ricorderà Ruotolo fino a poco tempo fa era l’unico indagato per l’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, i due fidanzati uccisi a Pordenone lo scorso Marzo. La probabile risposta al movente che avrebbe spinto Ruotolo a trucidare i bei fidanzati, potrebbe arrivare dal villaggio globale.

Tra le “omissioni” di Rosaria, nel corso degli interrogatori sarebbe infatti emerso un falso profilo Facebook probabilmente utilizzato da lei e Giosuè. Se ne sarebbe “dimenticata” Rosaria di comunicare agli inquirenti di possedere questo fake, questo profilo anonimo con cui “scorazzare” indisturbati sul noto social network, si, ma a quale scopo? Per dare una risposta a questa domanda, gli inquirenti stanno passando al setaccio il profilo, ricostruendone la cronologia sulle ricerche effettuate, i contatti e gli eventuali messaggi.

Rosaria può davvero essere la “burattinaia” che a distanza, per una gelosia malata, avrebbe manovrato il fidanzato spingendolo ad uccidere?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.